Pubblicità

Attacchi di panico (11021999)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 265 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesco, 32 anni (1.12.99)

domanda

Soffro da circa 7 anni di attacchi di panico, non vedo ancora la luce per la furiuscita di questo tunnel , ci sarà mai? . Sono un libero professionista , ma spesso evito occasioni di lavoro , là dove mi rendo conto che non ci sono vie di fuga.Sono seriamente valutando di cessare la libera professione , per mettere su qualche attività commerciale, o altro,che non mi faccia trovere nelle tipiche situazioni di fuga,luoghi dai quali non ci si può allontare , per correre in bagno, o perchè si hanno sintomi di nausea ,e timore di fare qualche figuraccia in pubblico.E' anche seriamente a rischio il rapporto con la mia ragazza ,la quale volendosi sposare in chiesa , mi mette alle corde ,e la paura di affrontare la cerimonia ,mi fa dire di no.Assumo periodicamente,per 3/4 mesim all'anno il seroxat,non faccio psicoterapia,per paura di uscire allo scoperto , esiste a tal proposito una psicoterapia in rete? Nel ringraziaarvi attendo consigli in merito.

Dice di assumere periodicamente un antidepressivo per alcuni mesi all'anno, ma di non voler fare psicoterapia. La psicoterapia le e' stata invece consigliata dallo psichiatra? E perche' prende farmaci solo per limitati periodi di tempo? L'ipotesi della psicoterapia e' stata avanzata proprio perche' e' risultata insufficiente la risposta ai farmaci?
In genere il DAP (Disturbi da Attacchi di Panico) procura un atteggiamento di "ritiro", in senso generale. Mi sembra che stia entrando in un meccanismo del genere anche lei: evitare occasioni di lavoro, cambiare lavoro, evitare il matrimonio, evitare la psicoterapia, evitare di uscire allo scoperto.
Ritengo che un problema, anche se grave come il DAP, debba essere anzitutto affrontato con tutte le risorse che ha e utilizzando tutte le opportunità disponibili. Quindi ne parli con lo psichiatra che la segue per elaborare il miglior piano terapeutico possibile.

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

News Letters

0
condivisioni