Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Attacchi di panico (120145)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 193 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Francesca 26

Salve, in primis sono lieta di aver trovato la possibilità di poter avere questa consulenza.Vi ringrazio anticipatamente. Mi chiamo Francesca e malgrado la mia giovane età spesso soffro di improvvisi attacchi di panico (così almeno penso) seguiti da una fortissima aritmia che a volte si protrae per più di un ora. Ultimamente tutto è peggiorato perchè mio padre (a cui ero legatissima) è morto da poco più di due mesi e ho una sorella più grande di me, vagabonda e fannullona, che si comporta malissimo con me e con mia madre, che ormai è rimasta sola. Io vivo da sola in una casa che mi hanno dato i miei genitori, lavoro regolarmente e mi speso tutto da sola. Mia sorella ha fatto sempre del male a tutti noi e al mio papà, ha fatto più di 5 denunce senza un vero motivo per aggressioni (non vere). Il mio papà soffriva di cuore, era invalido al 100% (ma essendo un uomo di stazza forte non sembrava che stesse male) e lei imperterrita lo aggrediva quotidianamente dicendogli le cose più brutte e inimmaginabili. Non si è potuto far nulla. Una notte mio padre è morto d'infarto secco a 66 anni. Io mi sento persa senza di lui e in più devo combattere con questa sorella che è profondamente cattiva e non so come risolvere la situazione. Ora quando sto in mezzo alla gente mi inizia a prendere paura e sento il cuore che mi accellera, ho paura a dormire da sola, ho paura che mi succeda qualcosa di brutto in qualsiasi momento. Sto prendendo delle gocce (Compendium) che mi ha prescritto il dottore quando inizio a percepire i sintomi, ma vorrei risolvere tutto senza farmaci. Per favore datemi un consiglio. Vi ringrazio tantissimo. Francesca.

Cara Francesca, mi ha molto colpita la tua storia. Per cominciare il legame con tuo padre era sicuramente molto forte e non mi meraviglio che i tuoi attacchi siano peggiorati con la sua morte. Ti consiglio un sostegno psicologico per elaborare la perdita di una figura a te così cara, ma è il come gestisci il rapporto con una sorella così aggressiva che mi porta ad indirizzarti verso una terapia a due. Molto probabilmente tu e tua sorella non avete mai parlato veramente o una delle due non è mai riuscita ad ascoltare l'altra senza farsi prendere dai propri sentimentalismi o dalle proprie rabbie nei confronti di un padre in comune. Forse alla base dei tuoi attacchi di panico ci può essere tutto questo. I miei migliori auguri.

(risponde la Dott.ssa Alessandra Fabriziani)

Pubblicato in data 20/06/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

Resilienza

Quando parliamo di resilienza ci riferiamo alla quella capacità di far fronte in modo positivo a degli eventi traumatici riorganizzando positivamente la ...

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

News Letters

0
condivisioni