Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

attacchi di panico (47300)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 121 volte

Monja, 22anni (14.1.2002)

Sono Monja,ho 22 anni e da quando ne avevo 18 soffro di attacchi di panico,...ho vissuto periodi terribili a causa di tale malessre,il primo attacco l'ho avuto in spagna,durante un'escursione in una grotta,per pochi istanti(che all'epoca sembrarono interminabili)pensai che sarei morta soffocata,mi mancava l'aria,tremavo,sentivo crescere in me una strana sensazione,quasi come se la mia rabbia dovesse esplodermi dentro,quasi come se il mio io stesse gridando contro "chissà chi",senza però avere risposta!So cosa mi ha portato a questa condizione,ciò che non so è il perchè,... il perchè doveva capitare proprio a me,il perchè la lotta contro se stessi e le proprie paure sembra essere la guerra peggiore,quella che si teme di non poter vincere mai,il perchè ogni giorno devo sentirmi costretta a vivere una vita che non sento mia,una vita piena di limiti,ho perso gli anni migliori,ho vissuto mesi chiusa in casa per la paura di avere paura,non riesco a frequentare l'università,ho così tanti sogni che non spiccheranno mai il volo,e rimmarranno chiusi in un cassetto,non so più come sfamare la mia voglia di arrivare,la mia grinta non vince gli attacchi di agorafobia,ne quelli di claustrofobia,non vince il terrore che sento quando non riesco più a gestire i battiti del mio cuore!all'età di nove anni ho subito una violenza non totale ma quasi da parte di mio cugino,all'età di 13 l'equilibrio familiare si è spezzato e i miei si sono separati perchè mio padre non era l'uomo fedele..casa e chiesa che credevano tutti,così mia madre l'ha cacciato fuori,levandomi l'aria perchè lui era tutto per me,mentre con lei le cose non andavano bene,non contento dei suoi errori per sette anni non è esistito solo perchè non accettevo la sua donna,mi ha anche picchiata una volta perchè non la volevo considerare ma i miei NO ..sono stati più forti di qualsiasi schiaffo!Non mi sono mai sentita ferita nel corpo ma nell'anima e nella psiche,certo ho temuto che altre persone fossero attirate dal mio corpo come mio cugino così ho iniziato a mangiare male e da 50 kg sono arrivata a più di 70,FAME NERVOSA dicono,non so cose so che a volte la ciccia è un'ottima corazza,ma complica solo le cose!Ho avuto una storia di due anni finita male,..mi verrebbe da dire che sono tutti come mio padre,ma sarebbe molto stupido,ho tanti amici e una persona che mi ama,ma mi sento un peso,non riesco a stare nei locali affollati,ho paura di volare,mentre una volta mi piaceva,..vorrei visitare il mondo e invece da sola non faccio nemmeno un metro,non posso fare le cose più elementari,come stare in casa da sola,l'ultima volta ho perfino cercato di tagliarmi i polsi,a volte vorrei morire,non mi basta esistere,io voglio vivere!Dopo sei mesi di psicologo ero migiorata ma solo perchè sono stata lontana da casa e dai miei,non ho mai preso medicine,volevo farcela da sola e poi mi hanno impedito di prenderle,ce l'avevo fatta ma a contatto con i miei e le loro liti il mio male è tornato!!! Aiuto!saluto chi ha i miei stessi problemi,con un "GOOD LUCK",Solo chi ne soffre può comprendere gli attacchi di panico,è come essere vivi fuori ma morti dentro,come stare in una prigione senza aver commesso nessun reato.Da grande io vorrei fare la psicologa o magari la photo reporter,...ditemi che si può guarire e dimenticare questo calvario! GRAZIE.

Cara Monja, la sua lettera descrive una situazione di seria sofferenza che non va affatto sottovalutata. Tuttavia, certamente, SI PUO' GUARIRE!Quello che non capisco è il perchè dell'interruzione con lo psicologo tanto più che da grande lei vuole fare la psicologa ... Lei può fare la psicologa ma, per tenere quella posizione deve prima cambiare stile quanto alla sua vita, ad esempio quanto al frequentare l'università.
Il panico e la fame nervosa sono problemi che dicono qualcosa della sua posizione femminile. Forse la violenza subita da suo cugino ha lasciato dei segni.Bisognerebbe saperne di più sulla relazione con sua madre e con suo padre così come sulla storia di due anni.Decisamente è il caso di intraprendere di nuovo un percorso di cura. Può ricontattare lo psicologo che le ha permesso di migliorare anche senza medicine oppure rivolgersi ad un'associazione fondata sui gruppi di auto-aiuto come la LIDAP (Lega Italiana contro i disturbi da attacchi di panico). C'è anche un sito della LIDAP se vuole informazioni in merito.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Gelosia retroattiva

La gelosia retroattiva prende anche il nome di sindrome di Rebecca, nome ispirato dal film di Alfred Hitchcock, ovvero Rebecca la prima moglie, tratto dal roman...

News Letters