Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Attacchi di panico (888888)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 108 volte

Salvatore, 19 anni

Ciao sono Salvatore vi scrivo non per un mio diretto problema ma e' per la mia ragazza . La mia ragazza all'eta' di tre/quattro anni ha ricevuto attenzioni sessuali da un ragazzo molto piu' grande di lei , tra l'altro un parente, attenzione che non sono mai diventate abusi sessuali ma comunque abastanza pesanti .Successivamente all'eta' di dieci/undici anni un conoscente del padre ha violentemente tentato di farle qualcosa di male sempre a sfondo sessuale , senza riuscirci , oggi lei ha 19 anni e e' da un po di tempo che soffre di attacchi di panico , il primo avanti a me lo ebbe questa estate in un nostro momento di intimita' lei mi tremava tra le braccia pianceva terrorizzata e singhiozzando mi racconto' coso gli stava apparendo in quel momento avanti agli occhi. In quel momento mi sono sentito davvero inutile e cio' mi ha fatto molto male .
Oggi gli attacchi sono molto piu' frequenti circa due/tre al giorno . Come mi devo comportare nei suoi confronti , considerando anche che io e lei siamo a 450 km di distanza? E soprattutto cosa puo fare lei per superare queste paure ?

Caro Salvatore, probabilmente la tua ragazza si sarà accorta che più cerca di controllare il suo panico e le sue paure più queste si enfatizzano. Il problema stà nel fatto che cerca di dare una valutazione (spesso negativa) alle sue risposte fisiologiche. Con il passare del tempo potrebbe sviluppare un senso di impotenza legato a tali situazioni che può tramutarsi in comportamenti depressivi.
La soluzione sta nell'ascoltare, nella lentezza, non nella fretta e nella foga di controllare. Dovrebbe farsi aiutare da specialisti che affrontano il problema al cuore del problema stesso, attraverso percorsi brevi, e attraverso strumenti utili a rompere il circolo vizioso in modo spontaneo. Non dovrebbe cercare il perchè del problema, poichè questo viene utilizzato come tentata soluzione per tenere sotto controllo le sue paure e darle false sicurezze. Dovrebbe ascoltare e non dare valutazioni!
Gli attacchi di panico si possono sconfiggere per sempre. Infatti una volta che la persona impara come funzionano e come si superano con delle tecniche molto pratiche, comincia a non aver più paura che tornano in quanto sa come affrontarli. Quindi si rompe il meccanismo patologico della "paura della paura" che è alla base del DAP (disturbo da attacchi di panico). Proprio la paura della paura diventa come una profezia che si autoavvera e che fa arrivare il panico. Un saluto .

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia/stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Intelligenza Emotiva

"Si tratta delle capacità di motivare se stessi e di persistere nel perseguire un obiettivo nonostante le frustazioni; di controllare gli impulsi e rimandare la...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

News Letters