Pubblicità

Attacchi di panico e disturbi d'ansia forti (165519)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 274 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giorgia, 17 (165519)

La mia Storia: Salve, mi chiamo Giorgia e soffro da 6 anni di attacchi di panico e disturbi d'ansia acuta.
Sono stata 3 anni sotto terapia prendendo la sertralina, però recentemente mi hanno prescritto un altro medicinale perché la sertralina non faceva più effetto.
Ora sto prendendo la fluexitina affiancata dallo xanax in caso di bisogno.
Il mio problema principale è che non so più come controllarli.
Vado nel panico più totale mi agito, incominciò a sudare, a tremare e il cuore mi batte a mille.
Purtroppo sto chiedendo aiuto perché quest’ansia, questi attacchi di panico mi condizionano anche nella scuola, non riuscendo ad andarci soprattutto quando c’è una professoressa che mi incute molto timore.

Vi prego datemi dei consigli per cosa fare quando sono in preda al panico, per non pensarci e non agitarmi riuscendo a vivere tranquillamente perché non ne posso veramente più.

Grazie


Gentile Giorgia, a quanto leggo non fai altro che assumere farmaci che ormai non servono più a nulla.
Gli psicofarmaci sono utili per sedare il sintomo, ma poi a lungo andare si sviluppano assuefazione e tolleranza e il risultato è che non fanno più effetto.
Dunque, lungi da me dirti di abbandonare la terapia che stai già facendo. Piuttosto affianca all'assunzione di farmaci una terapia cognitivo comportamentale che ti aiuti ad entrare in contatto con i sintomi e affrontarli in maniera adeguata. Vedrai che pian piano dei farmaci non avrai più bisogno.
Dr.ssa Agnese Tiziana Magno

(Risponde la dott.ssaAgnese Tiziana Magno)

Pubblicato in data 24/02/2015

 


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere i libri che parlano
di Ansia/ Stress per saperne di più?
Cercali su

logo psicologi italiani

 

logo psychostore


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità anche quando ciò si traduce in si...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters

0
condivisioni