Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Attacchi di panico in gravidanza (111952)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 209 volte

Vanessa 21

Salve, sono incinta di quasi 4 mesi e soffro di attacchi di panico. La situazione è questa: non posso prendere farmaci per attenuare gli attacchi e quindi sono costretta a subire la violenza dell'attacco di panico aspettando che passi, ma una curiosità mi sorge: che cosa succede a mio/a figlio/a mentre io subisco l'attacco di panico? Anche perchè dopo che mi è passato mi resta un dolore al basso ventre che resta per un bel paio di ore. Prima di scoprire la gravidanza facevo la cura con xanax e lexotan, ma adesso non ce la faccio più, è tremendo. Spero in un vostro riscontro al più presto...Vi ringrazio anticipatamente. Vanessa.

Cara Vanessa, l'attacco di panico è una forte emozione che viene vissuta dalla persona come una imminente catastrofe. Per imparare a gestire questa emozione occorre modificare il modo di percepirla, non più come una catastrofe, ma una scarica emotiva che non porta a conseguenze negative nè a te, nè a tua/o figlia/o. Come dice Kafka "La forza che si oppone al destino è in realtà una debolezza. La dedizione e l'accettazione sono molto più forti". Un saluto.

(risponde il Dott. Fabio Gherardelli)

 

Pubblicato in data 31/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Transfert

Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente Il termine transfert dal latino “transfĕrre” - &lsqu...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

News Letters