Pubblicità

Attacchi di panico, paura di morire (106523)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 250 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonimo 22

Salve, sono una ragazza di 22 anni di Pescara. Il mio problema è questo: all'eta di circa 10 anni ho visto una mia coetanea morta, nella bara. Da quel giorno la mia vita è cambiata: ho avuto immediatamente un forte attacco di panico (solo qualche anno fa sono riuscita a dare un "nome" a quella sensazione) e da quella volta accadono spesso; per non parlare di ansia improvvisa e pensieri continui sulla morte e l'angoscia che ne consegue. Tutto questo avviene in un contesto familiare abbastanza scombussolato, in cui i miei genitoti non hanno rapporti (ma per esigenze economiche sono sotto lo stesso tetto) e ci hanno sempre tenuto all'oscuro di tutto, di qualsiasi cosa che avesse potuto ferire la nostra sensibilità. In poche parole fino a quel giorno avevo vissuto in una campana di vetro. Vorrei da voi un consiglio su come affrontare questa situazione e a chi mi posso rivolgere. Confido in una risposta. Vi ringrazio immensamente.

Carissima, probabilmente dodici anni fa sei stata costretta a scendere, improvvisamente, con i piedi per terra e ad affrontare, con pochi strumenti ancora nelle tue mani, il grande mistero della vita e della morte. Dev'essere stato un impatto troppo violento per te, che fino ad allora avevi vissuto al riparo da frustrazioni e conflitti. Inutile dirti che il tema della morte è sempre, in qualche modo, collegato agli attacchi di panico, che sono dei condensati di paure inespresse. Credo che faresti bene ad affrontare il problema da un punto di vista psicologico, attraverso un percorso psicoterapeutico che possibilmente riguardi le sfere più profonde dell'anima, dove appunto generalmente albergano le angosce relative ai grandi temi dell'esistenza. Un'analisi vera e propria, piuttosto che un percorso psicoterapeutico mirato alla risoluzione del sintomo. Un percorso che ti aiuti ad entrare in contatto con i tuoi contenuti inconsci e che ti permetta di approfondire la conoscenza di te stessa e della vita. Puoi cercare dei riferimenti su www.psicologi-italiani.it. Ci sono diversi nominativi di psicoterapeuti suddivisi per regione e città. Altrimenti chiedi in giro, nel posto dove abiti. Di solito il passaparola per questo tipo di ricerca funziona.

(risponde la Dott.ssa Elisabetta Corberi)

Pubblicato in data 26/12/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

Narcoanalisi (o narcoterapia)

Detta anche narcoterapia, è una tecnica diagnostica e terapeutica, utilizzata in psichiatria, che consiste nella somministrazione lenta e continua, per via endo...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni