Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Crisi di panico (000197)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 116 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Deborah 25 anni, 29.11.2002

Scrivo per mia nipote. Lei ha 6 anni e da qualche tempo durante la notte ha crisi di panico alternati ad episodi di sonnambulismo in cui parla ,piange ecc. lei è una bimba molto vivace amata e seguita da tutti in famiglia.frequenta la prima elementare e da quest'anno va a danza.inoltre ha un'assurdo teerrore dell'auto.non vuole salirci nemmeno per percorrere 1 metro.questo praticamente da sempre.potrebbe aiutarmi a comprendere il perchè di tutto ciò? la ringrazio per l'attenzione mostrata.

Gentile sig.ra, sarebbe necessario avere altre informazioni circa la vita emotiva di sua nipote, nel senso di valutare se presenta dei segnali d'ansia durante tutta la sua giornata, oltre a quelli da lei individuati.
Nel qual caso gli incubi potrebbero essere un ulteriore elemento in quadro di ansia. Comunque, alcuni bambini tra i 3 ed i 5-6 anni presentano dei sogni d'angoscia, detti "pavor nocturnus".
In questi episodi i bambini all'improvviso urlano nel letto, hanno gli occhi sbarrati e l'espressione terrorrizzata e non sembrano riconoscere neppure i genitori, nè sembrano comprendere quanto gli viene detto.
In genere, questi episodi durano alcuni minuti ed immediatamente dopo il bambino si riaddormenta, senza ricordare nulla il mattino seguente.
Questi episodi tendono poi a scomparire. Da quanto riferisce però sembra essere presente anche una forma fobica per i viaggi in auto.
Potrebbe essere utile rivolgersi ad un esperto se l'intensità dei disturbi della bambina le impediscono una adeguata vita sociale e familiare, anche perchè in genere i bambini tendono a rispondere abbastanza bene e a volte anche velocemente ai trattamenti psicologici delle forme ansiose e fobiche, sopprattutto se si stabilisce una buona collaborazione con i genitori. A presto.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

Pensiero

I disturbi della forma e i disturbi del contenuto del pensiero Il pensiero è la funzione psichica complessa che permette la valutazione della realt&agra...

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

News Letters

0
condivisioni