Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

crisi di panico (46184)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 152 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lucrezia, 20anni (6.12.2001)

Mia madre è Ceca (Praga) mio padre di Roma. Non sono separati anche se per anni ho pensato che avrebbero fatto meglio. Negli ultimi 2 anni però si sono avvicinati e sono dolci tra di loro e anche con noi figli (ho 2 fratelli: uno di 22 anni ed uno di 14).Il mio rapporto con i miei genitori non è mai stato dei migliori.Ancora ora provo un certo fastidio quando mi toccano per una carezza o un bacio ma a volte mi fa anche piacere e questoa è già una gran cosa!!!!.Nel periodo che va dai 13 ai 17 anni ogni volta che cercavo di parlare con loro ricevevo sempre la stessa risposta:-non è aria-.Fatto sta che di problemi seri ce ne erano veramente ma a me un dialogo con loro serviva.Da quando ho circa 13 anni soffro di insonnia (per il primo anno è stata una tragedia con mia madre che ne aveva le scatole piene e quando piangendo andavo da lei per dirle che non riuscivo a dormire mi diceva solo :-ti ho messo le pasticche sul tavolo- Mio padre invece mi è stato abbastanza vicino, mi diceva di non preoccuparmi e mi faceva stare accanto a lui e allora come un bebé mi addormentavo subito)Poi per 1 anno non ne ho + sofferto.Ora solo saltuariamente (come stanotte)All'età di 15 anni ho sofferto di anoressia. A 17 sono entrata in una comunità specializzata e posso dire che ora ne sono felicemente fuori. Avevo circa 11 anni quando sono stata semi-violentata da un medico (non c'è stato l'atto completo solo molta palpazione) ma questa è un'altra storia e +o- ci sto lavorando. I miei non lo sanno e non glielo voglio far sapere.Della storia dell'anoressia una sola cosa non mi ha ancora abbandonata:LA CRISI DI PANiCO.Quando mi prende mi prende la sera prima di addormentarmi con un attacco di tachicardia e non riesco a muovermi.Ho imparato a respirare o a sentire il mio respiro ma è tremendo lo stesso ed io non ce la faccio+.Quando ne esco so che mi devo tirare su con la schiena ma sono totalmente priva di forze e non riesco nemmeno ad aprire gli occhi.Comunque con GRANDISSIMO SFORZO CI RIESCO. sì MA MI SONO PROPRIO STUFATA.mI PRENDONO ANCHE QUANDO IO MI SENTO TRANQUILLA.E poi ho paura ad addormentarmi perchè ho paura che mi riprenda il panico.E' già successo..bastaaa!!Grazie per il consiglio che mi darete ed intanto grazie per la sfogata!!
Lucrezia. ;+)

Cara Lucrezia, credo che sia arrivato il momento che tu affronti le tue paure profonde, quelle che ti aggrediscono senza preavviso, quelle che stanno dietro l'anoressia, quelle che non ti permettono di vivere serenamente. Si capisce bene, da quello che scrivi, che di lavoro su te stessa ne hai già fatto molto, tanto da riuscire a vincere le tue problematiche più urgenti ... ma ora c'è di nuovo un sintomo, un segnale di disagio, qualcosa che ti costringe ancora a rivolgere l'attenzione su di te, dentro di te, per trovare dove sia il blocco, il nodo da sciogliere. Allora credo che tu abbia bisogno di non lavorare soltanto sul "sintomo", di non fermarti quando l'effetto (il sintomo, ciò che si manifesta attraverso il comportamento o attraverso il corpo) smette di manifestarsi, ma di continuare fino a quando non riesci a trovare la radice di questa specie di pianta infestante ... che si manifesta in superficie attraverso diverse forme, ma che alla base ha una radice comune. E' là che devi andare a cercare. E per fare questo ti consiglio, se già non lo stai facendo, un percorso di tipo psicoanalitico, che ti porti nelle tue parti più profonde, nei tuoi vissuti più nascosti e sotterranei. Credo che tu sia adatta e pronta per questo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Narcisismo

La parola "narcisismo" proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l'amore della ninfa Eco. Come punizione, fu d...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

News Letters

0
condivisioni