Pubblicità

Disagio a star in mezzo alle persone (0138714)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 195 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Emanuela R., 20 anni

Salve ,mi presento , sono emanuela e ho 20 anni , e da circa tre anni che vivo in una situazione che mi fa star male. Non riesco ad uscire di casa e le uniche persone che frequento sono i mie famigliari piu stretti ( i miei genitori e mia sorella con suo marito), io quando so che devo vedere gente mi sento male, mi comincia a battere il cuore in una maniera folle,e le mani gelide cominciano a sudare , mi blocco complettamente, e questa cosa è ancora piu grave perche prima di tre anni fa io uscivo tute le sere e frequentavo discoteche e posti pubblici senza problemi. Ora la mia situazione mi rende ancora piu insicura , non so come uscirne e il disagio aumenta ogni giorno di piu. Mi sento oppressa da questa cosa e so che non sto vivendo ,le mie giornate le passo chiusa in camera ad ascoltare la musica e a guardare la tv, evitando ogni contatto esterno, addiritura io fumo , e se mia madre non mi compra le sigarette io non esco , evito di fumare, insomma penso di aver sviluppato una vera e propria fobia verso la gente... vi prego ditemi il vostro parere, non cè la faccio piu a vivere in questo modo.
Distinti saluti

Carissima Emanuela, sicuramente la situazione è devastante per la tua salute psicofisica. Quando queste paure irrazionali nascono la causa è sicuramente da ricercare in te, in quello che ti è successo negli anni precedenti all'inizio della patologia, ma soprattutto bisogna capire perchè questa è venuta fuori. A cosa serve? che bisogno inconscio hai di dover soffrire tanto? Cosa nasconde tanta sofferenza? Solo in questo modo, rispondendo a quali funzioni svolge e perchè si è sviluppata questa paura incontrollabile, potrai pian piano riuscire ad uscirne. Per fare tutto questo avrai assoluto bisogno di farti guidare da una persona esperta, da uno psicoterapeuta, che ti accompagni in questo cammino di scoperta di te stessa.
Non lasciare che altro tempo passi e che la tua vita proceda con tutti i giorni uguali. Raccogli la forza che hai sicuramente in te, la voglia di uscire fuori da questa bruttissima situazione e lasciati aiutare. Di cuore.

( risponde la dott.ssa Anna Maria Casale )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia / stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

News Letters

0
condivisioni