Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ossessioni e Panico (080078)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 101 volte

Raffaella, 27 anni

Soffro di attacchi di panico da quasi un anno in modo non continuativo (ho avuto una pausa di qualche mese)...che sono sfaciati nell'agorafobia e nel fastidio al solo contatto anche di familiari...so che la causa è sicuramente il distacco da una storia di 10 anni con una persona ancora molto presente nella mia vita e il cui pensiero mi tormenta continuamente.
La prima domanda è: c'è qualcosa che posso fare per  "evitare" il pensiero di lui che ora esce con un'altra, vanificando tutto quello in cui ho creduto fin da piccola? Ci penso in continuazione...è ormai una vera ossessione. La seconda: il giorno dopo l'ultimo forte attacco (simile a un infarto) mi sono svegliata con un forte dolore alla mano e parte del braccio, tanto da non poterli muovere...la mia domanda è: possono essere collegati? E se sì, ci sono degli esami che dovrei fare?
(Sono già in terapia da due mesi, senza psicofarmaci) La ringrazio in anticipo per l'eventuale risposta.

E’opportuno che tutte queste questioni lei le veda con lo specialista con cui attua la terapia.
Distacco non si direbbe proprio,lei ha organizzato il suo pensiero in modo da appoggiarsi tutto il giorno a quella relazione,che si direbbe modificata nel modo in cui la vive;non più come un anno fa,ma spostata ora nei pensieri,e tutt’altro che finita..Si tratta infatti adesso di liquidarla;e ciò può avvenire mediante una esperienza di parola.
Le parole ,una dopo l’altra, hanno molti effetti…Tra i quali c’è che mentre si parla, insieme alle parole si lascia cadere anche il contenuto e a poco a poco ci si può dirigere verso altro; abbia dunque fiducia e continui o inizi una psicoterapia anche breve.Poi ,le sembrerà banale,ma creda che è necessario affidarsi a degli stimoli nuovi per cambiare pensieri, e in più ,il tempo farà la sua parte e lei non avrà più bisogno di trattenere nella sua mente questi pensieri perché altri le procureranno soddisfazione.
E infine,(con Freud), cerchi di cogliere qual è il vantaggio che le deriva dal mantenere la situazione di cui si sta lamentando,definito dalla psicoanalisi :”beneficio secondario”.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di paure/fobie per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Narcoanalisi (o narcoterapia)

Detta anche narcoterapia, è una tecnica diagnostica e terapeutica, utilizzata in psichiatria, che consiste nella somministrazione lenta e continua, per via endo...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Funzione riflessiva

“La funzione riflessiva è l’acquisizione evolutiva che permette al bambino di rispondere non solo al comportamento degli altri, ma anche alla sua concezione dei...

News Letters