Pubblicità

Panico (018410)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 185 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mirko, 30 anni

Ciao mi chiamo Mirko ho 30 anni. Sono quasi 10 anni ch convivo con gli attacchi di panico, ne ho avuti di tutti i generi possibili e con qualsiasi sintomo da quando ho avuto il primo non sono piu stato molto bene (o raramente) comunque con il tempo ho imperato a conoscerli e a conviverci questo sino a pochi mesi fa ora ho uno strano sintomo che non riesco a distinguerlo come facevo in passato, anche se il mio dottore mi dice che e' ancora panico. Praticamente mi si indolensisce tutta la parte sinistra (braccio spalla gamba e collo) sono in cura con una pasticca al giorno di xsanax da 0,50 e con una di efexsor da 150.
Vorrei sapere se puo' essere un sintomo associato al panico e se la cura e' valida dato che e' qualche mese che la faccio e non ho ancora avuto grandi risultati non vorrei peggiorare di piu la situazione di quello che lo e' gia dato che sono limitato a vivere nel mio paese e spostarmi solo di poche centinaia di metri da casa. praticamente ho perso tutto ragazza,lavoro,amici,passioni ecc ecc...grazie

Caro Mirko, ho cercato su internet informazioni più dettagliate sull'efexor, è un antidepressivo non triciclico molto usato nei disturbi depressivi, ma per i disturbi d'ansia il più utilizzato e di provata efficacia è, a parer mio, il seroxat (impedisce di avere un attacco di panico anche al dosaggio minimo). Anche il seroxat inizia a fare effetto pieno dopo circa una settimana, dieci giorni, come gli altri antidepressivi. L'abbinamento con lo xanax è molto utilizzato per contrastare i periodi di forte ansia. (lo xanax è un leggero ansiolitico con effetto anche lievemente antidepressivo). Se il tuo dottore ritiene che questa sia la cura adatta per il tuo disturbo io mi fiderei di lui. Magari se non noti alcun miglioramento di questo nuovo sintomo, prova a domandargli se puoi provare con il seroxat. A volte non si trova subito la molecola più adatta, la reazione a questi farmaci è molto più soggettiva di quello che si pensa, però per questi disturbi l'aiuto farmacologico è fondamentale perchè permette di ricominciare a vivere. Forza e coraggio, sicuramente l'indolenzimento è un sintomo legato al panico, perchè tu sai bene che la tua mente legge qualunque piccolo disturbo come gigantesco, e dopo poco tempo diventa davvero così. un in bocca al lupo e continua a tener duro che dal panico si guarisce (leggi "panico" di Francesco Rovetto edizioni mc graw-hill è davvero molto utile)
Venlafaxina (Efexor, Faxine). Molecola molto efficace, che agisce sia a livello serotoninergico che noradrenergico (NSRI), al pari di un farmaco triciclico come la clomipramina. Trova largo impiego nei disturbi depressivi (range terapeutico 75-150 mg.) e, talvolta, nel disturbo ossessivo-compulsivo o in altri disturbi d'ansia

( risponde la dott.ssa Camilla Ponti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia / stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

Disturbo Istrionico di Persona…

Disturbo di personalità caratterizzato da intensa emotività e costanti tentativi di ottenere attenzione, approvazione e sostegno altrui, attraverso comportament...

Intelligenza Emotiva

"Si tratta delle capacità di motivare se stessi e di persistere nel perseguire un obiettivo nonostante le frustazioni; di controllare gli impulsi e rimandare la...

News Letters

0
condivisioni