Pubblicità

Panico (018410)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 213 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mirko, 30 anni

Ciao mi chiamo Mirko ho 30 anni. Sono quasi 10 anni ch convivo con gli attacchi di panico, ne ho avuti di tutti i generi possibili e con qualsiasi sintomo da quando ho avuto il primo non sono piu stato molto bene (o raramente) comunque con il tempo ho imperato a conoscerli e a conviverci questo sino a pochi mesi fa ora ho uno strano sintomo che non riesco a distinguerlo come facevo in passato, anche se il mio dottore mi dice che e' ancora panico. Praticamente mi si indolensisce tutta la parte sinistra (braccio spalla gamba e collo) sono in cura con una pasticca al giorno di xsanax da 0,50 e con una di efexsor da 150.
Vorrei sapere se puo' essere un sintomo associato al panico e se la cura e' valida dato che e' qualche mese che la faccio e non ho ancora avuto grandi risultati non vorrei peggiorare di piu la situazione di quello che lo e' gia dato che sono limitato a vivere nel mio paese e spostarmi solo di poche centinaia di metri da casa. praticamente ho perso tutto ragazza,lavoro,amici,passioni ecc ecc...grazie

Caro Mirko, ho cercato su internet informazioni più dettagliate sull'efexor, è un antidepressivo non triciclico molto usato nei disturbi depressivi, ma per i disturbi d'ansia il più utilizzato e di provata efficacia è, a parer mio, il seroxat (impedisce di avere un attacco di panico anche al dosaggio minimo). Anche il seroxat inizia a fare effetto pieno dopo circa una settimana, dieci giorni, come gli altri antidepressivi. L'abbinamento con lo xanax è molto utilizzato per contrastare i periodi di forte ansia. (lo xanax è un leggero ansiolitico con effetto anche lievemente antidepressivo). Se il tuo dottore ritiene che questa sia la cura adatta per il tuo disturbo io mi fiderei di lui. Magari se non noti alcun miglioramento di questo nuovo sintomo, prova a domandargli se puoi provare con il seroxat. A volte non si trova subito la molecola più adatta, la reazione a questi farmaci è molto più soggettiva di quello che si pensa, però per questi disturbi l'aiuto farmacologico è fondamentale perchè permette di ricominciare a vivere. Forza e coraggio, sicuramente l'indolenzimento è un sintomo legato al panico, perchè tu sai bene che la tua mente legge qualunque piccolo disturbo come gigantesco, e dopo poco tempo diventa davvero così. un in bocca al lupo e continua a tener duro che dal panico si guarisce (leggi "panico" di Francesco Rovetto edizioni mc graw-hill è davvero molto utile)
Venlafaxina (Efexor, Faxine). Molecola molto efficace, che agisce sia a livello serotoninergico che noradrenergico (NSRI), al pari di un farmaco triciclico come la clomipramina. Trova largo impiego nei disturbi depressivi (range terapeutico 75-150 mg.) e, talvolta, nel disturbo ossessivo-compulsivo o in altri disturbi d'ansia

( risponde la dott.ssa Camilla Ponti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia / stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

News Letters

0
condivisioni