Pubblicità

panico-depressione (46136)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 144 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandro, 24anni (4.12.2001)

Salve. L'altro giorno ho avuto un attacco di panico. Ero in aula aspettando l'inizio di un compito in classe. Sono scappato fuori. Non sto a raccontare i sintomi. Ormai li conosciamo tutti bene o male. E' da quando sono nato che soffro d'ansia.Un anno emmezzo fa il primo attacco di panico. E' seguito un periodo di depressione.
Ho reagito come meglio credevo.Sono andato dallo psichiatra e dallo psicologo. Sono stato seguito per circa un anno da uno psicoterapeuta. Non trovandomi a mio agio con lui, ho abbandonato la terapia. Mi sembrava di stare meglio. Ultimamente è tornato il malessere.in particolare dopo l'attacco.(Preciso che stavo cercando di smettere di fumare)Ora sono a casa. Non sto più andando all'università e fatico a stare tra la gente. Sono sempre nervoso. Vorrei riprendere ma ho paura e ho bisogno di aiuto. Non voglio perdere un'anno di scuola...ma è più forte di me...Non so a chi rivolgermi. Meglio uno psicoterapeuta o uno psicoanalista?
Vi ringrAZio molto, è bello poter parlare con qualcuno in questi momenti...è bello sapere di essere ascoltati
Grazie

Caro Alessandro, il mio consiglio è una psicoterapia, di stampo cognitivo-comportamentale. E' importante che tu scopra le motivazioni nascoste dei sintomi ansiosi e degli attacchi di panico, i pensieri e le emozioni ad essi collegati, in modo che arrivi a gestirli e a vivere al meglio. Io penso che sia possibile risolvere il problema, ma è importante che tu scelga un esperto con cui si crei un feeling e una partecipazione attiva al processo di cambiamento. Quindi devi essere motivato a scavare dentro di te e soprattutto a renderti conto che i sintomi dipendono da processi psicologici ed emotivi, e non da aspetti fisici incontrollabili. Comunque sono certa che troverai la strada. Buon lavoro.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

News Letters

0
condivisioni