Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Timidezza, fobia sociale? (11691)

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 145 volte

Antonina, 24 anni

Innanzittutto vorrei complimentarmi per il sito, sono sicura che è di gran aiuto per molte persone, come per me. Vi ho gia scritto tre volte ma purtroppo non ho mai ricevuto nessuna risposta e posso capire che siate molto impegnati e che c'è molta gente cui problemi sono piu gravi. Comunque, vi spiego brevemente il mio disagio e vorrei, per favore, una risposta, un aiuto. Sono timida? Non mi spiego cosa mi stia accadendo, ma da qualche anno a questa parte tutto sta peggiorando, non lo ero assolutamente, anzi, amavo stare in mezzo alla gente e al centro dell'attenzione. Poi, d'improvviso, ho cominciato a sentirmi a disagio, avendo palpitazioni, sudorazione e anche tremolio delle mani, quest'ultimo, la cosa che meno controllo. Sto facendo un master e davvero,non riesco a smettere di pensare prima d'andare alle lezioni dell'impatto sociale al mio arrivo, a come divento rossa ogni volta che il professore fa una domanda aperta alla classe..non so, sto male, piu ci penso e piu mi
agito, non riesco a smettere e credo che sia diventato un terribile circolo vizioso, paura d'aver paura. Ma non ero cosi, ero libera a spensierata, e non ho avuto nessun trauma...non so, e vorrei chiedere aiuto ma non posso permettermelo assolutamente. A volte mi sento forte e mi dico " ce la puoi fare" ma a volte, tutto si ripete,divento rossa, tremo e continuo a pensare alla grande figura fatta e quindi, non finirá mai. Mi manca sicurezza in me stessa? da cosa può dipendere? cosa posso fare per auto aiutarmi? grazie mille per l'attenzione


Gentile Antonina, innazitutto mi scuso a nome dei collaboratori, per la mancanza di risposta alle precedenti sue richieste. La situazione che descrive è assimilabile ad una crisi da attacco di panico che non ha molto a che vedere con la timidezza. Sarebbe opportuno esplorare le cause del suo disagio, proprio perchè come lei stessa sottolinea l'ansia innesca un circolo vizioso di tipo, quella che generalmente viene definita profezia negativa autoverificantesi, in altri termini è come se lei cercasse proprio il fallimento così da poter dare inizio al suo panico. Mi sembra di capiure che questa sitruzione si verifica soprattutto nel sociale, potrebbe essere il caso di una fobia sociale. Naturalmente in questa sede e con i pochi elementi di cui dispongo non posso fornirle risposte precise, il consiglio che però le dò è che lei può rivolgersi al consultorio e chiedere un ciclo di consultazioni brevi, i costi non sono eccessivi e magari può chirirsi le idee ed avere delle indicazioni per affrontare quesat sua difficoltà

( risponde la dott.ssa Tiziana Liccardo )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di crescita personale per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

News Letters