Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

vivere male (1506370323616)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 640 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertostella, 55

 

domanda

 

 

Buonasera!

Vorrei esporre , se riesco , alcuni problemi che mi porto dietro da ormai moltissimo tempo e che non sono mai riuscita a risolvere, nemmeno con l'aiuto dello psicologo!

E' difficile essere obbiettiva e distaccata nell'esposizione dei propri bisogni e problematiche che si vivono in prima persona , quindi cerchero' di spiegarmi come meglio posso!

Vivo ormai da una vita in questa condizione, che mi ha penalizzato e portato ad una chiusura quasi totale nei confronti della vita!

Penso e credo di soffrire di un disturbo che io chiamo ansia anticipatoria , praticamente non riesco assolutamente ad affrontare nessuna situazione nuova o sconosciuta di nessun genere , perché appunto tutto cio' mi porta ansia e panico!

Praticamente mi succede che qualsiasi occasione, invito, incontri con altre persone io li eviti in tutti i modi , magari inventando scuse, alibi, bugie pur di non affrontare la situazione sconosciuta! Questo ha fatto si' che io non abbia né amicizie, né contatti con persone a parte le relazioni con i miei familiari stretti , che sono marito e due figli, piu' nuore!

A parte questo.. nient'altro! Fino a qualche anno fa lavoravo, ero quindi inserita in un tessuto sociale e poiché l'ambiente lavorativo lo conoscevo molto bene perché ci ho lavorato tanti anni, per me non era fonte di inquietudine o ansia , anzi mi ci trovavo davvero bene ed addiritura sembravo una persona solare ed estroversa ed i miei disagi non venivano percepiti da nessuno.

Questo per me è molto strano ed incomprensibile ....e' proprio qui il nodo , quello che non riesco a sciogliere e a comprendere!

Perché ci deve essere questa dualita' cosi' spiccata nella mia personalita'?!! Estroversa, aperta, socievole con le persone che conosco bene... chiusa, introversa, evitante, incapace di relazionarmi con tutte le situazioni che mi si presentano.

Questo praticamente è il mio problema che vi assicuro non è da poco! Non mi permette di avere relazioni , incontri, amici/che ..... uscite in compagnia ...niente di niente ! Vivo in una prigione senza sbarre, proprio cosi' ! Gli psicologi che ho consultato fino ad ora , non tantissimi ma qualcuno si' , non sono mai riusciti a comprendere il mio vero problema.

Ormai mi sono chiusa sempre di piu' in me stessa e relazionarmi con gli altri per me è davvero davvero difficile , quasi impossibile ! Questo non è piu' vivere ..... non è piu' vita!

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

risposta

 

 

Buongiorno Stella,

comprendo il suo disagio causato dal dover convivere per tanti anni con un problema, che sembra non trovare soluzione.

Nella sua richiesta racconta che è stata seguita da altri colleghi; sono stati loro a farle la diagnosi di ansia anticipatoria? In caso contrario, sia in psicologia che in tutti gli altri ambiti sanitari, è sconsigliato usare internet per farsi una autodiagnosi. Può essere fuorviante e non veritiero. Ci fa focalizzare su una problematica che potrebbe non essere la nostra.

Quanto tempo è rimasta in terapia le volte precedenti? Per risolvere e far emergere alcune problematiche alcune volte occorrono mesi, e non bisogna scoraggiarsi perchè il cambiamento non arriva subito. Ci vuole tempo e sacrificio.

Ha avuto modo di capire da dove nasce il suo disagio, nei percorsi fatti in precedenza? Quando ha iniziato a sentirsi in questo modo? Cos'è accaduto prima che manifestasse per la prima volta questa difficioltà?

Purtroppo dalla sua richiesta, non emerge nessun dato che faccia comprendere a fondo la natura dei suoi problemi. Nulla sulla sua storia pregressa, sulla sua storia di vita, sui suoi traumi, le difficoltà passate e presenti, ecc..

Come saprà, molto spesso un problema non è altro che l'espressione di un disagio più profondo e ben più ampio. Come nel caso di una persona obesa, il suo problema non è "solo" il peso, ma tutto quello che sta dietro a questo sintomo e che lo ha portato a manifestarlo.

Occorre comprendere più a fondo la natura del suo disagio per poterla aiutare prima di tutto a comprenderlo e poi ad iniziare un processo di cambiamento.

Le suggerisco di contattare uno psicoterapeuta della sua zona, possibilmente che sia abilitato alla tecnica EMDR, così da poter finalmente andare a fondo e capire da dove hanno origine le sue difficiltà, così da poter poi mettere in atto un primo passo verso il cambiamento.

Cordialmente

A cura della Dottoressa Alessandra Carini

 

Pubblicato in data: 06/10/2017

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: ansia panico consulenza online gratuita

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Le parole della Psicologia

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la filosofia etica legata alla ricerca...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o narcisisti...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters

0
condivisioni