Pubblicità

comportamento madre (165602)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 434 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Andrea Baroni, 34 (165602)

La mia Storia: salve, sono a richiedere una consulenza per mia madre. Già sofferente di ansia (assume Tavor). Da un paio di anni a questa parte ha sviluppato una tendenza a coricarsi sempre più presto... dalle 22 di sera è arrivata ultimamente ad andare a letto alle 18.30, motivando con il fatto che non ha voglia di guardare la televisione e che a letto sta meglio. Può trattarsi di depressione? Non riesco a convincerla a passare il tempo in altra maniera. Preciso che se ha un impegno serale (una volta alla settimana) lo rispetta e si corica più tardi.

Grazie

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 


Gentile Andrea,
sarebbe meglio fosse sua madre a richiedere una consulenza. Ad ogni modo penso che sarebbe opportuno in primo luogo sapere da quanto tempo la signora è sotto farmaci e  che sua mamma si rivolgesse al medico che le ha prescritto il tavor, per capire se non ci sono problemi proprio legati a quel farmaco.
Una volta chiariti questi aspetti suggerirei a sua madre di rivolgersi ad un professionista esperto (da scegliere fra gli psicoterapeuti iscritti  all'ordine degli psicologi della sua regione, magari preferendo quanti offrono il primo colloquio gratuito),; mentre trovo comprensibile non essere interessati ai programmi televisivi, ritengo problematico il fatto che la signora si corichi alle 18,30! Il ventaglio di possibilità è ampio, azzardo qualche ipotesi, che in assenza di dati, potrebbe anche essere del tutto errata. Potrei immaginare che la signora non abbia  coltivato né amicizie né  interessi ed oggi si senta  sola e senza risorse e preferisca dormire anziché affrontare "il tempo vuoto", può essere che si senta debole per un qualche disturbo di tipo organico.....le possibilità sono tante ed occorre analizzarle con dati certi...
Per ora oltre ad augurare a sua mamma ed a lei ogni bene, la saluto.
S. Bertini

 

(Risponde la Dott.ssa Susanna Bertini)

 

Pubblicato in data 08/04/2015

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

News Letters

0
condivisioni