Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Depressione ansia-demotivazione (007684)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 109 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandro, 31 anni

Salve mi chiamo Alessandro ho 31 anni, sempre nella mia vita ho sofferto di depressione ma molto lieve, anzi a dire il vero neanche sono sicuro di poterla chiamare depressione, pero spesso mi capita di sentirmi giu e avere attacchi di ansia. Forse perchè non lavoro, non mi sento realizzato.
Spesso mi chiudo in me stesso. Ammetto anche che ultimamente sono diventato un chat dipendente trascurando anche i miei studi.
Con i miei non c'è mai stato un dialogo, anzi devo dire che provo odio verso di loro spesso, anche se io gli voglio bene. Ma non li sopporto piu. Sono un ragazzo molto riservato e per tutta la mia vita mia madre non ha fatto altro che assillarmi. Dall'eta di 8 fino ai 14 ho vissuto praticamente quasi sempre con i miei nonni, poi all'età di 15 andammo a vivere nell'attuale casa. Devo dire che il cambiamento io l'ho avvertito(anche se qui ci sarebbe da dire molto), tanto che la mia vita cambio. Da buon studente che ero, incominciai a chiudermi a guscio sempre di piu vivendo un'adolescenza disastrosa, quindi avendo ripercussioni negative con la scuola e con i rapporti sociali.
Spesso mi sento ansioso, ho vissuto 2 anni all'estero riuscendo anche a smettere di fumare appena sono rientrato ho ricominciato, mi da il nervoso mi fa venire l'ansia la mia casa.
Figuriamoci se gli posso parlare dell'ultimo problema che mi si è presentato, è da poco che ho conosciuto una persona, mi sono innamorato ma c'è un problema grande, l'età, lei ha 15 anni io 31, non mi era mai capitata prima d'ora una storia del genere e, non ho mai ricercato ragazze piu piccole di me anzi magari piu grandi. Ora mi sto creando anche una serie di problemi riguardo questa storia alla quale tengo molto.
Riassumendo il lavoro mi va uno schifo, nella mia famiglia ci vivo male, mi sono innamorato di una ragazza di 15 anni
mi sento perso.................

Hai ragione ad affermare che ci sarebbe molto da dire perchè c'è tutta una storia da raccontare e le poche notizie che mi fornisci non sono certo sufficienti ad inquadrare una situazione. Mi sembra di capire che quando stavate con i nonni tu stavi bene e i problemi sono cominciati nella nuova casa dove, immagino, sei rimasto solo con i tuoi genitori che odi e ami e con i quali non hai dialogo.
Non so se all'estero eri da solo, se eri lì per lavoro e se stavi bene lontano da casa, forse sì visto che hai anche smesso di fumare. Ma allora se avevi un lavoro, stavi bene, perchè sei tornato? Chiedilo a te stesso. E con questa ragazzina come ti senti? Cosa trovi in lei che ti fa innamorare? Forse la sua giovane età ti consente di sentirti grande e maturo nel confronto con una adolescente, mentre una donna ti creerebbe problemi di insicurezza? Sono tanti i temi che hai bisogno di approfondire.
Hai mai parlato ai tuoi genitori delle tue difficoltà e del tuo malessere? Forse dovresti farlo e dovresti anche cercare un aiuto, una terapia che ti aiuti a capire, a uscire dalla tua di adolescenza e trovare il coraggio di crescere e di avviarti per la tua strada. Affronta te stesso con coraggio, è troppo tempo che soffri ma, mi pare, non fai molto per modificare il tuo stato, è un peccato perchè in questo modo non sei libero di scegliere e di imprimere alla tua vita una direzione.
Coraggio quindi, esprimi il tuo disagio, fatti aiutare e comincia a costruire per te, ad avere obiettivi, a pensare ad una tua casa in cui vivere come piace a te.

( risponde la dott.ssa Mirella Tavernise )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

News Letters

0
condivisioni