Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il grande tunnel (888888)

on . Postato in Depressione | Letto 62 volte

Marina, 19 anni

Salve, le scrivo perchè ho un grave problema che mi assilla da molti mesi... un mese fa hanno scoperto i medici che ho una patologia nello stomaco che nel tempo(breve o lungo non si sa)si potrà trasformare in tumore, ma torniamo un attimo indietro...sono una ragazza giovane (19 anni) e pensavo di avere delle amicizie valide e sicure, ma qualche mese fa le basi di queste amicizie si sono frantumate, soprattutto una che durava da 13 anni! Sono stata messa dentro a un armadio come una cosa vecchia che non si può più usare! E pensare che abbiamo passato le vacanze insieme, io e queste tre mie "amiche". Qualche mese fa il mio dottore mi disse che avevo un tumore (alla fine risultato falso, in parte) andai dalle mie amiche e glielo dissi e loro reagirono girandosi e parlando di altro, rimasi allibita da quanto la mia vita era importante per loro..poi nel tempo l'amicizia tornò, fino ad oggi! Sono caduta in una depressione enorme (la mia prima depressione fu a 12 anni poi a 16 anni-c on anoressia- ed ora) ne ho parlato con queste amiche e sembrava che loro fossero con me, soprattutto la mia amica da 13 anni, ma tutto a un tratto ha smesso di parlarmi, perchè? Quando l'ho sentita l'ultima volta gli avevo detto che avevo paura di morire, avevo paura che la nostra amicizia riscomparisse ed è andata così...ora sono sola, ho i miei genitori (santi) e il mio ragazzo. Perchè vengo tanto odiata? Con la situazione che ho nel fisico non vengo capita comunque, perchè? Ho bisogno di una grande mano! La prego mi aiuti!
Distinti saluti Marina

Cara Marina, forse la tua amica non ha retto una situazione così grave e difficile. Non voglio con questo giustificarla, ma fornirti un'ipotesi sull'atteggiamento di questa persona. A volte gli esseri umani per immaturità ed insicurezza si spaventano di fronte a situazioni che sembrano loro insormontabili e scappano perché non si sentono capaci di affrontarle. Io non credo che lei ti odi, forse non sa semplicemente come comportarsi con te.
Prova a cercarla e chiedile con chiarezza come si sente rispetto a quello che le hai detto, sempre se pensi che valga la pena recuperare questo rapporto. Essendo un rapporto di vecchia data, di certo un tentativo di comunicazione va fatto. Io non so che tipo di rapporto avevate, quindi non mi è chiaro se ci fosse un reciproco appoggio e comprensione. Cerca anche le tue responsabilità nel suo allontanamento, può aiutarti a capire cosa ha provato. Se ti metti nei suoi panni, tu cosa avresti pensato? Come ti saresti sentita? A volte questo aiuta a comprendere i motivi dell'altro e i suoi limiti. Ti auguro comunque di risolvere questo problema fisico e di farti nuove amicizie.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Dipendenza sessuale

“Brandon ha paura di questa intimità, fa sesso casuale o con prostitute, ma se deve davvero fare l’amore per lui è impossibile, perché lasciar entrare qualcuno ...

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

News Letters