Pubblicità

Il vuoto (007587)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 75 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Valentina, 24 anni

Gentile dottore,le scrivo per chiderLe un aiuto.
Non mi sento più una persona normale, mapiuttosto un involucro vuoto al cui interno si trova un cuore che pompa solo sangue e non più emozioni.Nessuna.
Tutto quello che mi accade bello o brutto che sia non mi attraversa, mi scivola addosso e non mi fa vivere niente fino in fondo.
E' tanto tempo che non rido e tanto che non piango, sono come paralizzata.
Sono passata attraverso varie fasi di una terapia che all'inizio parevano darmi sollievo,ma che alla lunga mi hanno inaridito di più...ora mi sento vuota e sola. ho un fidanzato che mi ama più di sè stesso e dei genitori che per quanto"strani" so che ci saranno sempre per me eppure...è come se mi avessero scaraventato su questo pianeta che non mi appartiene e per il quale non mi hanno abilitata.
Penso spesso che per vivere qualcosa di forte e per attirare le attenzioni degli altri dovrebbe accadermi qualcosa, ma mi rendo subito conto di quanto sia stupido e infantile.
E poi dopo aver visto la persona più cara e speciale della mia vita morire mi sembra di far torto alla vita a pensare queste scemenze.
E' possibile che il cuore si blocchi? E' possibile che sia rivestito da un forte e soffocante involucro che nniente
e nessuno riesce a scalfire?LA prego mi aiuti...il vuoto mi terrorizza ancora di più quando mi sento in bilico su un baratro che porta il mio stesso nome. Fiduciosa di un Suo gentile riscontro porgo cordiali saluti.
Valentina

Cara Valentina, parli come se non ci fosse speranza in quel tuo cuore "bloccato", nonostante tu sia così giovane ed abbia dentro di te le risorse per decidere nuove strade.
Se il tuo cuore si è chiuso e ha deciso di non sentire più, probabilmente ha motivi profondi e sta difendendosi da
un sentire che è stato troppo doloroso e negativo.
Dunque forse solo con l'aiuto di un esperto puoi riuscire a ridare vita alla tua voglia di esserci in questo mondo, rivelando a te stessa queste ragioni inconsce che, attraverso
delle convinzioni e delle sensazioni distruttive, ti portano a stare in un vuoto che non è naturale per un essere umano, ma ipotizzo sia protettivo per te. Prova ad aprirti con uno psicoterapeuta che possa guidarti con delicatezza
alla ricerca delle energie che hai perso di vista.

( risponde la dott.ssa Raffaella Luciani )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters

0
condivisioni