Pubblicità

La mia vita è diventata un tunnel senza uscita [1612016299485]

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 131 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 le risposte dellesperto

jenny, 21 anni

domanda

 

 

Salve,

sono una ragazza di 21 anni. Da anni ormai soffro di attacchi di panico e ansia generalizzata. La situazione è peggiorata da quando mi sono iscritta all'università e sono andata a vivere da sola. L'ansia, gli attacchi di panico, la frequenza cardiaca elevata e gli sbalzi d'umore sono diventati all'ordine del giorno e non trovo una via d'uscita. L'angoscia che mi devasta non riesco a collegarla ad una specifica situazione della mia vita: mi sento sola e senza la mia famiglia?     O forse ho paura di relazionarmi con persone nuove, paura di essere giudicata, tradita da parte di chi non mi fido?

Ciò mi blocca, mi impedisce di crescere e distaccarmi dalla mia famiglia. Eppure sto male anche a casa, sapendo che lì fuori c'è un mondo che mi aspetta e che mi spaventa, sapendo che tutti i miei coetanei stanno andando avanti nella loro vita, ed io, oltre allo studio (che fortunatamente procede bene) non ho altro. Provo inoltre invidia profonda nei confronti di mia sorella, che a differenza mia, è ormai una donna matura e indipendente, che sa cavarsela da sola ed ha conosciuto nuove persone.

Mi fa paura crescere, mi provocano ansia situazioni che dovrebbero essere quotidianità per un adulto (pagare l'affitto al mio proprietario di casa, pagare le bollette, relazionarmi con le mie coinquiline).
Tutte queste situazioni, hanno creato in me uno stato d'animo, non mi sento abbastanza forte per affrontare questa vita. Nulla mi crea più gioia, non mi piace ascoltare la musica, né suonare la chitarra, non ho più voglia di amare il mio ragazzo, non mi piace vivere e mi sento sprofondare in un'apatia che mi trascina sempre più giù. Odio dovermi svegliare la mattina, odio dovermi addormentare la sera, sapendo di aver trascorso un altro giorno della mia vita nell'angoscia, non so più cosa significhi essere felice o vivere attimi di spensieratezza, perché inevitabilmente bussa l'ansia alla mia porta.


Non riesco a parlarne in famiglia e quando ci ho provato mi hanno detto che "è solo un periodo", che devo "crescere", ormai sono due anni che mi sento logorare e che ho perso me stessa.
Non sono più disposta a continuare a vivere così, credo che non ne valga più la pena.

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

 

risposta

 

 

Cara Jenny,

da ciò che descrive del suo vissuto credo che attendere ancora per una concreta richiesta di aiuto sia da escludere. Continuare a vivere con una tale angoscia è altamente dispendioso e probabilmente vissuto come un costo troppo elevato, ma la strada per uscirne esiste e non è una strada impraticabile, tutt'altro.

Le suggerisco prima di tutto di condividere la sua angoscia con la sua famiglia manifestando chiaramente il suo vissuto e chiedendo un supporto a loro prima che agli altri. Insieme a loro andare alla ricerca di un professionista della salute mentale con cui iniziare un percorso psicoterapeutico, il supporto della rete relazionale è di fondamentale importanza.

Sentirsi compresi dalle persone più care è l'inizio. L'inizio di un percorso che la porterà a rivalutare l'avventura della vita come una avventura assolutamente da non perdere.


Un caro saluto

Dott.ssa Tiziana Persichetti

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

 

Tags: depressione chiedere aiuto le risposte dell' esperto;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Morte del padre senza emozioni…

 bianca, 54 anni     Buongiorno Dottori, da qualche settimana è morto mio padre di 81 anni dopo una breve malattia. Non ho mai avuto un b...

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la f...

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

News Letters

0
condivisioni