Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Paura e depressione (005205)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 65 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Rosa' 31 anni

Ho 31 anni e da circa sei anni la mia vita è un alternarsi di crisi d'ansia, attacchi di panico ed episodi di depressione. Sembra che non riesca a reggere lo stress in maniera autonoma e vado subitoin confusione e in crisi. E' tanto che vado dalla psicologa e che a seconda dei periodi seguo una terapia farmacologica...non riesco ad accettarmi in questo stato, la prima a non accettare me stessa sono io e mi sento profondamente fallita perchè non riesco a vivere come gli altri, a reagire in maniera positiva, mi sento sempre sull'orlo del burrone con dentro una profonda solitudine. Ho il terrore di essere malata, ho il terrore di impazzire e di non riconoscermi, vivo osservando ogni mio atteggiamento cercando di stare attenta ai miei gesti. Anni fa ho assistito ad una crisi psicotica del mio ragazzo e alla crisi epilettica di una mia amica e sicuramente ho visto da vicino un aspetto della vita che mi ha profondamente segnato e che in fondo all'anima non riesco a cancellare.
Già estremamente sensibile fin da bambina, gia in conflitto con me stessa per una ricerca smisurata di affetto ho visto il lato oscuro della vita. Adesso sono nuovamente in crisi perchè mi sono persa e non riesco a ritrovare quella me stessa che per lo meno tentava di essere serena...che per lo meno cercava di vedere la vita anche da un altro punto di vista...sono caduta un altra volta..per il lavoro, per delusioni, per il mio ragazzo per cui non so cosa provo e non so cosa prova lui per me...per testardaggine mi ostino a voler capire perchè non mi riesce reagire, per ignoranza associo questo mio grande disagio interiore a tutte le patologie possibili. Vorrei avere un consiglio, se possibile sulla mia ancora non accertata depressione. Grazie mille.

Non credo che -dalle tue parole - si tratti solo di depressione: ci sono gli attacchi di panico, l'eccesso di sensibilità da sempre, le frustrazioni affettive e professionali, lo smisurato bisogno di affetto, la ricerca ossessiva e ipocondriaca di tutte le patologie possibili.... e vuoi un consiglio nostro, magari "risolutore" ? Cara Rosa, l'unica via che é percorribile con costanza é il paziente lavoro psicoterapico con la tua psicologa psicoterapeuta o con un altro professionista se la vostra "alleanza terapeutica" non si dimostrasse sufficientemente collaborativa ed efficace. Auguri.

( risponde il dott. Cesare De Monti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori ...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

News Letters

0
condivisioni