Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Tagli-suicidio-depressione? (006444)

on . Postato in Depressione | Letto 60 volte

Blue, 21 anni

Mi taglio da quando ho 13 anni. (ora da 1 anno non lo faccio più. ma quello che mi preoccupa è che se mi tagliavo era perchè ci ragionavo sù, anche per 1 settimana, e il taglio era per me l'unica via d'uscita).
pensato spesso al suicidio. mi son tagliata le vene, anche se adesso non lo farei più.
ho un rapporto di amore-odio con mio padre, non ho alcun rapporto con mia madre. psicoanalista lei, economista lui. fratello 19 anni, 1 anno ingegneria. io al 3 anno di medicina. molti amici e amiche che come me si tagliano-tagliavano. migliore amica in cura al CIM; ragazzi che ho avuto o drogati, ubriachi o maniaci depressivi, pensato anche loro al suicidio. spesso di 10 anni più grandi di me.
adesso ragazzo mia età, lavora, dovrei essere felice. e lo sono. almeno situazione mia personale più stabile e tranquilla, ma non mi riesco a capire.
perchè mi tagliavo? perchè non posso vedere mio padre(da quando ho 7 anni non abita con noi, lo vedo 1 volta alla settimana, ma i miei non sono separati, dorme da noi i weekend)eppure cerco sempre la sua approvazione?
il sesso non mi piace. tentativo di stupro più di un anno fa da parte di un "amico"..

Cara Blue,
cosa vuoi fare della tua vita?
Perche' forse è venuto proprio il momento di chiedertelo. Hai 21 anni; non sono molti, non sono pochi.
E' chiaro che ti sono venute a mancare le giuste relazioni di supporto, ti sono mancati due genitori veri e non solo anagrafici, ti sono mancati gli amici giusti e l'esistenza giusta, ma adesso è venuto al nodo il problema che sei tu a poter venire a mancare a te stessa.
Dai veramente un taglio, ma non fisico, che non porta a molto, ma piuttosto simbolico a quello che è successo sinora, e cerca con serenità e coraggio di riprenderti la tua vita, evitando di perderla, rimanendo invischiata negli errori, che altri hanno fatto.

( risponde la dott.ssa Lucia Daniela Bosa )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Volontà

In psicologia, il concetto di volontà viene concepito, a seconda della scuola di riferimento, come: • Una funzione autonoma, non riconducibile ad altri process...

News Letters