Pubblicità

Depressione ansia (017917)

0
condivisioni

on . Postato in Dipendenze e Abusi | Letto 363 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gius3pp3, 23 anni

Dalla fine di gennaio mi trovo in una situazione costante di angoscia... un senso di inadeguatezza alla vita che non mi permette di affrontare le giornate in maniera serena. l'abuso di hasish e alcool probabilmente ha influito nell'insorgere di questo mio stoato psichico. Ho avuto crisi di ansia, attacchi di panico, agorafobia, manie di persecuzione e, anche se adesso non sto più male, continuo a non stare bene. penso che tra le varie con-cause ci sia una bassa autostima, una predisposizione genetica alla depressione, un'intelligenza diversa dal comune che mi ha sempre fatto sentire "diverso", altro, dalla massa. Ho avuto un incontro con uno psichiatra-psicoterapeuta che mi ha diagnosticato una depressione bipolare, mi ha consigliato di cominciare una terapia
(cognitivo-comportamentele) e mi ha sconsigliato l'uso di antidepressivi. Siccome i pensieri di morte non mi hanno abbandonato, vorrei sapere se c'è un antidepressivo naturale, o un farmaco che non necessita di prescrizione medica, per poter andare avanti, per stare un po' meglio fino ad arrivare ad iniziare la psicoterapia. Grazie.

Gentile Giuseppe come erba c'è l'erba di S.Ggiovanni che è un antidepressivo naturale però se lo psichiatra ha sconsigliato farmaci... dovrebbe attenersi ai suoi consigli come mai non lo fà? Consideri che non si risolverà facilmente il suo stao se soffre di bassa autostima dovrà appunto omparare a fidarsi di più di se stesso e anche della persone che la circondano e sicuramenbte l'uso di alcol o droghe slatentizza maggiormeente le sue tendenze alla negatività.
Nello stesso tempo le consoglio di coltivare le relazioni con gli altri in un atteggiamento più sereno e meno diffidente in quanto solo in questo modo potrà via via superare i sensi di persecuzione e di forte sfiducia vs il prossimo. Cerchi attivamente la compagnia di persone vicine a lei parli di sè e dei suoi problemi, eviti di restare da solo a rimunginare sulle sue esperienze negative il più possibile.

( risponde la dott.ssa Tina Carone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di dipendenze ed abusi per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Ansia che causa senso di vomi…

1234, 20 anni Salve, è da qualche mese che certe situazioni come esami orali, uscite con ragazze e in alcuni casi feste/discoteche mi causano, prima di in...

Area Professionale

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Marketing e comunicazione nel …

I social media ed internet hanno modificato il modo di comunicare di milioni di persone. Di conseguenza è cambiato anche il modo di fare marketing ed è import...

Come lavorare con chi ha avuto…

Capita a psicologi e psicoterapeuti di lavorare con clienti che provengono da precedenti relazioni terapeutiche e in questo breve articolo cerchiamo di foc...

Le parole della Psicologia

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Sindrome di Munchausen

S'intende un disturbo psichiatrico in cui le persone colpite fingono la malattia od un trauma psicologico per attirare attenzione e simpatia verso di sé. A vol...

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

News Letters

0
condivisioni