Pubblicità

Dipendenza da computer (129202)

0
condivisioni

on . Postato in Dipendenze e Abusi | Letto 404 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gabr 50

Buongiorno, mio figlio, 20 anni, bel ragazzo, intelligente, educato, tranquillo, con una situazione familiare stabile, passa sempre più il suo tempo libero davanti al computer, per una media 5/6 ore, giocando on line World Warcraft. Il risultato è che non esce più con gli amici nemmeno il sabato sera, durante la settimana segue le lezioni universitarie, ma la sera quando torna a casa l'unico suo svago è quello, utilizzando varie scuseper giustificarsi: gli amici si sono fidanzati, altri parlano solo di calcio, la discoteca non mi piace ecc. Anche i risultati all'università fino ad ora sono stati scarsi, non fa più nessuno sport perchè dice che non ha voglia. Premetto che più volte ho avanzato l'ipotesi di prendergli un appuntamento con un medico, ma non se ne parla. Vorrei un consiglio su cosa fare, sono piuttosto disperata e a 20 anni non è facile imporre delle condizioni, potrei togliergli il computer, ma poi non rischio di destabilizzarlo ancora di più? Vi ringrazio infinitamente per la risposta che vorrete fornirmi. Molti cordiali saluti. Una madre in ansia.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

 

Gentile signora, impedire a suo figlio di fare quello che vuole non lo destabilizzerebbe, ma certamente glielo metterebbe contro peggiorando la situazione. L'unico consiglio che sento di poterle dare è quello di cercare di parlargli con calma, mostrando preoccupazione, ma senza fare accuse o ricatti. Cerchi di fargli sentire che non vuole impedirgli nulla, ma solo capire se questo suo comportamento è dettato da qualcosa che non vuole dirle, ma che se lei sapesse potrebbe aiutarlo a risolvere. In questo modo sentirebbe che lei è dalla sua parte e forse si confiderebbe. Purtroppo non posso dirle di più, ma spero di esserle stata di aiuto comunque.

(risponde la Dott.ssa Agnese Tiziana Magno )

Pubblicato in data 28/03/09

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters

0
condivisioni