Pubblicità

Abbuffate (13526)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 76 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Sabri, 34 anni

Sono stata bulimica per 7 anni, poi, a seguito di un incidente sono riuscita a smettere di provocarmi il vomito ma il mio rapporto con il cibo non è certamente dei migliori. Il mio problema è che la mia testa ragiona a compartimenti stagni, nel senso che o mi considero a dieta e quindi sto attenta a mangiare regolarmente, faccio attività fisica e soprattutto sto fisicamente e psicologicamente bene, o non sono a dieta e quindi non mi curo più di me, mi abbuffo, salto gli allenamenti e l'ernia iatale che mi ritrovo comincia a dami seri problemi oltre ad essere di pessimo umore. Come devo fare per uscire da questa spirale e vivere finalmene un'esistenza tranquilla? Grazie.


Cara Sabri, il tuo rapporto con il cibo sarà una metafora delle tue relazioni?Quanto permetti agli altri di avvicinarsi a te e quanto fai per farli allontanare perché "rifiuti" la loro intimità?A cominciare da te, che ora ti accetti ora no, sia fisicamente che psicologicamente.Dici di volere un'esistenza tranquilla, di fatto però non è proprio così,sei divisa in due compartimenti stagni.Cosa è successo?E' successo che tu credi di essere solo la tua parte ideale, positiva, nel momento in cui si sente bene, è un'illusione, non è così. L'altra parte di te invece è vitale più che mai, pronta a replicare, irrazionale, emotiva. La tua nemica giurata,che ti tradirà sempre e comunque finchè non tenterai di fartela amica. Ascolta il tuo cuore anche quando sei triste, anche quando desideri divorare "la vita". Da soli è difficile, ma è già tanto essere consapevoli di questo. Ti abbraccio

 

( risponde il dott.re Vincenzo Di Marco )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia /bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini c...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

News Letters

0
condivisioni