Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Aiutatemi (123282)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 70 volte

Silvi 18

Vi prego aiutatemi. Non riesco a smettere. Sono una ragazza di 18 anni e l'unico mio continuo pensiero è mangiare. Mangio troppo, sempre, sono insaziabile. Sono arrivata a 2 pizze e mezza in una sera; un pomeriggio dopo pranzo a 19 pastine e 3 fette di torta; un dopo cena a una confezione di loaker,1 mela, 1 yogurt, nutella e gelato. E così via tutti i giorni, aumento a vista d'occhio. Ho provato di tutto, tante volte sono ricorsa a vomitare appositamente. Penso di avere qualche problema. Vi prego aiutatemi: come faccio a smettere di mangiare? Penso a qualcos'altro e non ci riesco. Mia mamma è contenta se mangio tanto mentre nella mia testa s'agita una vocina che dice 'basta Silvi, smettila!'. Allora mi "tappo" le orecchia, faccio finta di non sentirla. Ho paura.

Cara Silvi, non esiste un comando che riesca a farti smettere di mangiare, ma lo puoi costruire con l'aiuto di una terapia mirata al tuo comportamento alimentare. Rivolgiti ad uno psicologo in carne ed ossa. Ti consiglio una persona che segue l'orientamento cognitivo-comportamentale perchè ti fornirebbe delle strategie che puoi utilizzare anche una volta terminate le sedute, parla del tuo problema ed eventualmente coinvolgi tua madre. Non ho capito se tua madre vuole vederti mangiare perchè non si accorge dei pericoli dell'obesità o perchè tu sei oggettivamente troppo magra, ma vale la pena di fare qualche incontro dallo psicologo anche con lei per trovare un giusto equilibrio nel vostro modo di vederti.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 08/08/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

News Letters