Pubblicità

Alimentazione (132815)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 146 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Vale 26

Salve, è da circa 10 anni che ho un rapporto molto conflittuale con il cibo, non riesco a risolverlo e questo mi fa stare male. Quando mi guardo allo specchio mi si chiude lo stomaco e ciò mi causa malessere. Passo peridi di digiuno serrato a momenti in cui mangio a dismisura, per poi stare ancora peggio e prendere lassativi. Prendo sempre pastiglie di ogni tipo dimagranti. Ormai la situazione è veramente pesante, penso sempre a cosa devo mangiare e quando mi sento ingrassata mi sento uno schifo. Potete aiutarmi? Grazie.

Cara Vale, credo che il modo migliore per aiutarti (o meglio, perché tu decida di aiutarti) è ripeterti, come ripeto sempre, da anni, a chi soffre di disturbi di tipo alimentare, che questo disturbo è in realtà legato ad un cattivo rapporto con se stessi, ad una fatica ad accettarsi e ad accettare le proprie debolezze, ad una svalutazione profonda della propria persona e ad una ferita nell’amor proprio che procura rabbia e tendenzialmente induce a farsi del male attraverso il cibo. Ci si sente “brutti” (interiormente soprattutto) e allora si fa di tutto per confermarsi questa opinione, anche sul piano estetico. Ma tutto ciò ha ben poco a che fare con il cibo in sé, non è una dieta che può cambiare questo stato di cose interiormente, non è nemmeno l’immagine esteriore. Comunque siamo, magre o grasse, ci sarà sempre qualcosa che non va, che non accettiamo, che vediamo imperfetto e brutto, e di cui in qualche modo ci vergogniamo. La ferita è più profonda e più interna, è nella nostra psiche, nell’immagine che abbiamo di noi stessi e che ci siamo formati nel tempo. Ed è su questo piano, quello cioè psicologico, che devi andare a rovistare se vuoi trovare la chiave per risolvere i tuoi conflitti interiori. Inutile dirti che le pastiglie dimagranti, i lassativi e quant’altro, non fanno che peggiorare la situazione, perché ti convincono sempre più che non sei tu ad avere il controllo di te stessa, ma lo affidi a qualcosa di esterno a te, ed inoltre la chimica sballa il tuo naturale e (se non ci fossero problemi psicologici) perfetto equilibrio psico-fisico. Il tuo corpo e la tua mente sanno meglio di te cosa è bene e cosa no per loro; devi ritrovare la sintonia con te stessa e con la tua natura, cercare di essere quello che sei e non altro; e allora la tua natura ritroverà, da sola, il suo equilibrio. Considera di rivolgerti ad una psicoterapia, è un aiuto fondamentale e spesso è uno dei pochi modi possibili per risolvere veramente il problema.

(Risponde la Dott.ssa Elisabetta Corberi)

Pubblicato in data 26/05/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

News Letters

0
condivisioni