Pubblicità

Alimentazione (148959)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 487 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Valentina, 24

Gentile dottore,
mi chiamo Valentina, ho 24 anni. Sono altra 1,65 m e peso 115 kg! Da circa tre anni soffro di amenorrea secondaria, e recentemente sono stata operata per asportare una cisti paraovarica. E' superfluo sottolineare il disagio che provo per le mie condizioni di obesità e amenorrea, soprattutto dal punto di vista psicologico. Mi sono ritrovata più volte ad attribuire al mio aspetto fisico le cause dei miei insuccessi nella vita... Non credo di soffrire di particolari disturbi alimentari, ma solo di un rapporto con il cibo che non definirei del tutto patologico, ma complesso, a tal punto da impedirmi di portare a termine una qualsiasi dieta. Vi scrivo per chiedervi, con il cuore in mano, che cosa posso fare? A chi posso rivolgermi per capire come affrontare in maniera funzionale il mio relazionarmi al cibo, alle diete? Grazie!

Gentilissima Valentina,
il nostro rapporto col cibo è sempre "complesso" anche perchè di solito è metafora delle modalità con cui gestiamo la relazione con il mondo. La descrizione del suo problema è molto scarna, tuttavia è evidente il disagio che sta vivendo. Probabilmente intraprendere una dieta sarebbe solo un passo del percorso necessario per recuperare un senso di autoefficacia e controllo sulla propria vita. Sarebbe più utile iniziare un percorso psicoterapeutico che la aiuti non solo nel sostenere la motivazione verso una dieta più sana ed equilibrata, ma soprattutto a gestire le sue emozioni e le sue relazioni con gli altri e con se stessa.

 

(Risponde la Dott.ssa Bongiorno Laura)

Pubblicato in data 08/05/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

L’intervento psicologico clini…

Il periodo di emergenza e di pandemia che stiamo affrontando ha imposto una rivisitazione, da parte degli operatori, dei criteri di gestione dell'approccio clin...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

News Letters

0
condivisioni