Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Anoressia (123456)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 77 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Claudia 18

Salve, sento come mio il problema della mia amica L. con il suo corpo e la cosa che più mi preoccupa è che non so come posso aiutarla. E' dimagrita moltissimo da circa 6 mesi, si vede grassa, mangia pochissimo, ed ultimamente in famiglia la obbligano a mangiare normalmente alimentando in lei l'odio verso se stessa. Ho letto su una rivista riguardante l'anoressia che col tempo può come far addormentere il metabolismo basale e che se in modo repentino si torna a mangiare come si faceva in precedenza, il fisico assimila tutto facendo ingrassare. Ad L.sta accadendo questa cosa, e cioè che se mangia un poco di più assimila tutto ingrassando.. Io mi sento come inutile verso di lei, le ripeto in modo quasi ossessivo che non è come crede, vorrei anche portarle delle riviste, spingerla a farsi aiutare da qualcuno, ma non so se cosi facendo sbaglio.. Inoltre ha mancanza del ciclo mestruale da tre mesi.. Vorrei aiutarla senza dirle di aver chiesto il vostro aiuto, perchè temo possa non fidarsi più di me come è accaduto con la sua famiglia.. Vi prego di rispondere alla mia richiesta.. Grazie..

Cara Claudia, stai già aiutando la tua amica preoccupandoti per il suo bene. Quello che hai letto sulla rivista è in parte vero: il metabolismo diventa molto più lento quando si riduce drasticamente la quantità di cibo introdotto, perchè il corpo interpreta questa riduzione come una "carestia" naturale, e quindi lavora "a risparmio", non brucia che il minimo indispensabile per economizzare le risorse. Anche la scomparsa del ciclo ha la stessa origine. La tua amica ha bisogno di un aiuto di equipe, non basta un medico, ne assolutamente può fare da sè. Ti consiglio di cercare un centro ospedaliero per la cura dei disturbi alimentari e di prendere un appuntamento per lei, poi le parli e le spieghi che questo è davvero l'unico modo per uscirne, farsi aiutare. Se passa ancora del tempo è sempre più difficile poi sradicare queste false convinzioni, e la mancanza di ciclo può causare danni anche seri. La cura presso l'ospedale passa attraverso il sistema sanitario quindi il costo è davvero irrisorio. Eventualmente potresti far leggere a lei questa lettera, in fondo il tuo è un gesto d'amore verso di lei. ciao

(risponde la dott.ssa Camilla Ponti)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Le parole della Psicologia

Temperamento

La psicologia definisce temperamento “L’insieme di disposizioni comportamentali presenti sin dalla nascita le cui caratteristiche definiscono le differenze indi...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

News Letters

0
condivisioni