Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Anoressia, bulimia (107065)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 80 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Scrugge83 23

Vorrei capire cosa fare e come comportarmi.. non vomito più da anni e comunque l'ho fatto per un breve periodo, un periodo in cui non riuscivo più a trattenermi dal non mangiare.. non ce la facevo più a vivere con un pacchetto di creakers al giorno. Ho vissuto un gran brutto periodo, nessuno se ne accorgeva se non lievemente, poi tutto sommato sono guarita. Però da quel momento il mio rapporto con il cibo e con il mio fisico non è dei migliori: se non mangio per un giorno mi sento magra, se mangio troppo nemmeno esco; faccio un sacco di attività fisica e se non posso divento isterica, continuo a guardarmi allo specchio e mi vedo ogni giorno sempre più grassa, ecc.. Tutto questo non accade costantemente, ma a periodi, tipo in questo.. quando ho un problema nella vita o sul lavoro o cose così, io sfogo tutto nel mangiare, mangiando troppo o non mangiando proprio. Non sono anoressica, non peso poco, solo che non riesco più ad andare avanti con questo stress, perchè è uno stress e dato che riesco a intravedere un problema in me (visto che mi ci sono molto avvicinata negl'anni scorsi e non voglio riaccada) voglio capire che fare, dove andare o se effettivamente sono solo turbe esistenziali, che si crea la mia testa. Vi ringrazio.

Cara scrugge83, i disturbi dell’alimentazione riguardano un cattivo rapporto con il proprio corpo e con il cibo ed anche una modifica evidente della propria autostima, in relazione alle proprie forme corporee o peso. Ritengo dunque che non si tratti di anoressia certo, ma che potresti comunque chiedere aiuto ad uno psicologo od uno psicoterapeuta che, insieme ad un dietista, ti insegnino a mangiare e piano piano a ritrovare il tuo equilibrio, non solo con il cibo, ma soprattutto con il tuo corpo. Anche se questi episodi si manifestano in periodi di grosso stress, considera che debilitare il fisico, oltre che la mente, in un brutto momento, fa sì che tu abbia un ulteriore carico da sopportare, quindi, il mio consiglio è di chiedere un aiuto adesso. In te non c’è nessun problema esistenziale, ma è necessario che tu riprenda il controllo della tua vita a partire dalla delega del controllo sul tuo peso ad uno specialista. Auguri!

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 27/11/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, form...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Sessualità

La sessualità può essere intesa come l’espressione fondamentale dell’essere umano che coinvolge tutti gli aspetti della sua personalità: razionalità, affettivit...

News Letters

0
condivisioni