Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

bulimanoressia (45828)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 104 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paola, 33anni (27.11.2001)

Sto cercando di guarire da questa patologia alternata ed ho ottenuto i primi risultati con autoanalisi , psicoanalisi cognitivo -comportamentale, Prozac ( 40 mg) e diario emotivo- alimentare.
Il cibo non è più la mia ossessione e sono "cresciuta" molto , ma rimangono ancora dei problemini : nonostante abbia imparato a volermi più bene e ad accettare il mio corpo , che ora trovo e bello tanto da osare vestiti eccentrici e guardarmi in uno specchio intero con approvazione ( cosa che non riuscivo a fare fino a qualche anno fa, perchè lo odiavo ), sento ancora il lavarmi come un dovere e non un piacere ed ho difficoltà a toccarmi, soprattutto nelle parti intime....( premetto che non ho particolari problemi sessuali: sono disinibita e passionale e sono una persona che tiene molto al proprio aspetto esteriore !)
Tutto ciò può essere dovuto al fatto che a sette anni venni scoperta da mia nonna a giocare "al medico" nuda con la cuginetta ( cosa normalissima per il processo di crescita !!)e sgridata davanti a tutta la parentela, con mia estrema vergogna ????Cosa posso fare per migliorare ulteriormente il rapporto con il mio corpo????
Grazie in anticipo...Saluti
Paola

Spero sia consapevole che il semplice suggerimento di una tecnica non esaurirà certamente il problema che ha, invece, bisogno di essere ulteriormente approfondito.Le suggerisco due esercizi di cui il secondo associabile al primo: esercizio dello specchio e esercizio della crema
1) Faccia una lista delle varie parti del suo corpo ordinandole secondo il suo grado di accettazione. Osservate per qualche minuto allo specchio la parte "problematica" e quando si sentirà a suo agio con quella, passi alla successiva e così via fin quando non sentirà di essere sufficientemente a suo agio con ogni parte del corpo. Obiettivo finale è arrivare a fare questo esercizio nuda. Non è importante cercare di piacersi ma, imparare ad accettare le diverse parti del proprio corpo.
2) Cominciare con la parte del prioprio corpo che suscita un pò di tenerezza e viziarla massaggiandola. Aumentantare gradualmente l'area di intervento.(Entrambi gli esercizi fanno effettuati giornalmente per parecchie settimane.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Elaborazione del lutto (152630…

paola, 50     Buongiorno, scrivo per ricevere un buon consiglio riguardo una situazione delicata. Il fidanzato di mia figlia frequenta l'universi...

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

News Letters

0
condivisioni