Pubblicità

bulimanoressia (45828)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 118 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paola, 33anni (27.11.2001)

Sto cercando di guarire da questa patologia alternata ed ho ottenuto i primi risultati con autoanalisi , psicoanalisi cognitivo -comportamentale, Prozac ( 40 mg) e diario emotivo- alimentare.
Il cibo non è più la mia ossessione e sono "cresciuta" molto , ma rimangono ancora dei problemini : nonostante abbia imparato a volermi più bene e ad accettare il mio corpo , che ora trovo e bello tanto da osare vestiti eccentrici e guardarmi in uno specchio intero con approvazione ( cosa che non riuscivo a fare fino a qualche anno fa, perchè lo odiavo ), sento ancora il lavarmi come un dovere e non un piacere ed ho difficoltà a toccarmi, soprattutto nelle parti intime....( premetto che non ho particolari problemi sessuali: sono disinibita e passionale e sono una persona che tiene molto al proprio aspetto esteriore !)
Tutto ciò può essere dovuto al fatto che a sette anni venni scoperta da mia nonna a giocare "al medico" nuda con la cuginetta ( cosa normalissima per il processo di crescita !!)e sgridata davanti a tutta la parentela, con mia estrema vergogna ????Cosa posso fare per migliorare ulteriormente il rapporto con il mio corpo????
Grazie in anticipo...Saluti
Paola

Spero sia consapevole che il semplice suggerimento di una tecnica non esaurirà certamente il problema che ha, invece, bisogno di essere ulteriormente approfondito.Le suggerisco due esercizi di cui il secondo associabile al primo: esercizio dello specchio e esercizio della crema
1) Faccia una lista delle varie parti del suo corpo ordinandole secondo il suo grado di accettazione. Osservate per qualche minuto allo specchio la parte "problematica" e quando si sentirà a suo agio con quella, passi alla successiva e così via fin quando non sentirà di essere sufficientemente a suo agio con ogni parte del corpo. Obiettivo finale è arrivare a fare questo esercizio nuda. Non è importante cercare di piacersi ma, imparare ad accettare le diverse parti del proprio corpo.
2) Cominciare con la parte del prioprio corpo che suscita un pò di tenerezza e viziarla massaggiandola. Aumentantare gradualmente l'area di intervento.(Entrambi gli esercizi fanno effettuati giornalmente per parecchie settimane.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Efficacia farmaci per depressi…

Giovanni, 32     Per i miei sintomi di forte depressione, ansia, panico ed ipocondria con malattie somatizzate, dal 23 agosto sto curandomi con Z...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Sindrome di Munchausen

S'intende un disturbo psichiatrico in cui le persone colpite fingono la malattia od un trauma psicologico per attirare attenzione e simpatia verso di sé. A vol...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

News Letters

0
condivisioni