Pubblicità

Bulimia (016633)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 88 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandra, 20 anni

Sono Alessandra, una ragazza di 20 anni che da ormai un anno e mezzo soffre di bulimia. A 16 anni ho attraversato un periodo di anoressia, dalla quale sono velocemente, molto velocemente uscita grazie al tempestivo aiuto dei miei genitori. Ora però, nessuno sembra molto allarmato da questa situazione ed io in sei mesi sono ingrassata di ben 10 kg, perchè non attuo alcun meccanismo come vomito, ginnastica etc... non so come uscirne. sono iscritta all'università ma non frequento più ormai, e non esco più di casa da penso 4 o 5 mesi se non per fare la spesa. Ho fatto due anni di psicoterapia, ma non dal mio punto di vista non ha prodotto alcun risultato se non quello di ridurmi in questo stato! La prego mi indichi una strada, una via per uscire da questo incubo. io non vivo più. la ringrazio e la saluto per la sua gentile attenzione

Cara Alessandra,sicuramente lei è uscita dall'anoressia ma per ricadere, purtroppo, nella bulima. Questo è un percorso a volte noto, è uscita da un male ma solo momentaneamente per poi ricadere in un altro. Questo accade quando i problemi legati al primo non sono stati debbellati e superati ma solo accantonati.Immagino il suo stato d'animo e la disperazione provata per una situazione del genere. Ciò che le devo consigliare è ancora la psicoterapia, questo è l'unico modo per poter sconfiggere la malattia. Il percorso che ha intrapreso e terminato probabilmente non era adatto a se o probabilmente doveva solo continuare per avere affetti duraturi. Personalmente le consiglio di seguire una terapia familiare ha, generalmente, effetti molto positivi su problemi legati all' alimentazione. Non deve perdere la fiducia nella psicoterapia ma riporci le sue speranze e magari farsi aiutare in questo anche dal contributo, sicuramente prezioso, dei suoi genitori.

(risponde la dott.ssa Anna Maria Casale)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Pistantrofobia (paura di fidar…

La pistantrofobia è caratterizzata da una paura irrazionale di costruire una relazione intima e personale con gli altri. Molti di noi hanno sperimentato delusi...

News Letters

0
condivisioni