Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Bulimia (100007)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 86 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Smeralda 13

Salve..ho quasi 14 anni e finalmente dopo 2 anni sto avendo il coraggio di scrivervi; sono alta 1.51 m e peso 47 kg. Credo di essere bulimica, ho bisogno di più affetto da parte dei miei genitori, sono spesso nervosa e tutte le mie ansie e problemi li svogo nel mangiare.Mi abbuffo infatti (ovviamente di nascosto) perchè ho troppa vergogna di essere scoperta; mangiò di tutto: brioche, biscotti, pane e olio, prosciutto..tutto velocemente, e poi mi viene un senso di nausea ma non provo a vomitare perchè non ne ho il coraggio. Spero di trovare attraverso il cibo momenti di piacere..infatti all'inizio è così, ma dopo aver mangiato un sacco di porcherie me ne pento anche se il giorno dopo è sempre la stessa cosa. Ho provato a parlare a mia madre ma non ho mai avuto il coraggio di confessarle proprio tutto e lei sottovaluta quello che le dico. Non so che fare, voglio essere una ragazzina normale, spensierata e sempre con il sorriso tra le labbra; vorrei essere più sicura di me e volermi più bene..vi prego aiutatemi, non voglio finire da uno psichiatra, vorrei risolvere il mio problema fra me e voi.

Cara Smeralda, risolvere il problema tra te e noi è abbastanza difficile! Noi possiamo rispondere a tutte le lettere che desideri scriverci, ma questo non è tutto ciò di cui hai bisogno. Tu hai bisogno di parlare di questo problema, parlare a lungo con una persona che ti capisca e che sia esperta di queste tematiche. Non solo. Hai soprattutto bisogno di vedere in faccia questa persona quando le parli. La psicoterapia è prima di tutto un rapporto umano tra due persone, paziente e terapeuta, che lavorano insieme per risolvere un problema. Deve crearsi un rapporto di profonda fiducia e stima reciproca per poter lavorare bene, perchè il terapeuta possa comprendere a fondo il modo di pensare e di sentire del paziente, e il motivo per il quale soffre. Solo così si affrontano davvero questi temi così delicati, seriamente, da professionisti. Se noi ti dicessimo che puoi guarire con un rapporto di e-mail saremmo disonesti. Questo è il mio consiglio, cara Smeralda, chiedi un aiuto concreto e ne uscirai al più presto tornando ad essere spensierata come prima! un bacio

(risponde la dott.ssa Camilla Ponti)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters

0
condivisioni