Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Bulimia (100727)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 142 volte

Jo 15

L'8 gennaio di quest'anno la mia bulimia ha compiuto un anno. All'inizio della terza media pesavo 67 kg, mi sentivo grassa, ma nn mi pesava poi così tanto: ora peso 55 kg, e mi sento enorme anche se ho dovuto rinnovare l'intero guardaroba peché tutto mi stava largo. I miei amici, i miei parenti, tutti mi dicono che sto benissimo dopo questo cambiamento, ma io ancora non mi piaccio! Ammiro le anoressiche perché, purtroppo, a me il cibo piace, mi piace mangiare e cucinare, ma mi piace anche poter vomitare, sia il cibo che l'ansia o la rabbia! E' cominciato tutto perché volevo che mia mamma capisse quanto la scuola mi stressava: la sera prima di tornare a lezione dopo le vacanze di natale ho vomitato, e le ho detto tutto, le ho detto che era la scuola che mi faceva stare male. Ora vomito perché la scuola mi fa orrore (anche se sono una studentessa eccellente), perché mia mamma mi ignora tante volte, e non mi capisce perché è vecchia, e perché mi manca mio padre con cui ho litigato 1 anno e mezzo fa e che da quella volta non ho più visto (i miei genitori sono separati e io facevo un po' la "spola" fra i due). Il problema è che io non voglio smettere di vomitare, anche se alle mie amiche dico che non lo faccio più già da tempo... ma io in questo "vizio" ho trovato il mio equilibrio, tanto che se non posso farlo a casa, vado in mezzo ai campi in modo che nessuno mi veda o mi senta. Mi sento costretta da tutti a smettere, quando per me non c'è nulla di male. So dov'è il limite, so dove mi devo fermare: ma 55 kg per 1,65 m non è un'esagerazione, quindi... perché dovrei fermarmi? cosa devo fare per far capire a tutti che forse la più sana in mezzo ai miei conoscenti sono io?

Cara Jo, se vomitare tutti i giorni è la vita che preferisci e la consideri senza dubbio la cosa migliore che potesse capitarti, perchè darti torto? Il fatto che scrivi a noi però forse significa che non è proprio tutto così roseo e felice. Allora: sei giovanissima, hai un corpo ancora in bocciolo, non è ancora diventato un fiore. Vuoi davvero danneggiarlo prima che quel fiore meraviglioso si apra? Sai meglio di me che le conseguenze del vomito sono terribili sullo stomaco, sull'esofago, sui denti, sul cuore, sui reni ecc. C'è un articolo che ora ti allego che arriva da un noto ospedale di milano, dove c'è un centro per la cura dei disturbi alimentari, ti consiglio di leggerlo molto attentamente. Parla con tua madre, chiedile aiuto, fai sentire la tua voce come hai fatto coraggiosamente con noi. Fatti aiutare da chi è competente in questo campo, la vita è tua, ma è una sola, e anche se a te non sembra, è breve e vomitando diventa un inferno. Le anoressiche muoiono molto prima delle bulimiche. Sono brave? Le ammiri per questo? Si perchè di anoressia e bulimia si muore, cara Jo. Non è uno scherzo.
ALTERAZIONI BIOLOGICHE NEI DCA
La maggioranza dei disturbi endocrino-metabolico-nutrizionali dei DCA (in particolare anoressia e bulimia) è riconducibile alla malnutrizione proteico-energetica. Nelle diverse forme di DCA ci sono quadri clinici differenti ma anche diversi livelli di gravità.
Il deficit di sostanze nutritive causa alterazioni a livello di tutti gli organi e apparati, con conseguenze più o meno rilevanti a seconda dei distretti interessati.
SINTOMI E SEGNI
. Magrezza (BMI spesso < 19) [BMI = peso/altezza al quadrato in metri]
. Riduzione della massa muscolare (ipotonia e ipotrofia) e ossea
. Cute: pallore, secchezza, languo, colorito giallastro (ipercarotenemia), emorragie perifollicolari (deficit piastrinico), petecchie (sforzo del vomito)
. Edemi declivi (ipoalbuminemia)
. Capelli e unghie fragili
. Aumento di volume delle ghiandole parotidi (vomito)
. Alterazione dello smalto dentale (materiale gastrico)
. Cuore: bradicardia (< 60 battiti/min), soffi cardiaci (prolasso della valvola mitrale, per sproporzione tra la valvola e la parete del ventricolo sinistro ridotta di spessore)
. Ipotensione arteriosa (disidratazione)
. Bradipnea (< 15 atti respiratori/min)
. Disturbi gastrointestinali
ALTERAZIONI EMATOCHIMICHE
. Anemia, diminuzione dei globuli bianchi (spt. Linfociti) e delle piastrine
. Diminuzione del ferro, sia circolante che nei depositi
. Diminuzione della glicemia
. Diminuzione degli elettroliti (sodio, potasso, calcio, cloro ecc.)
. Diminuzione delle proteine (spt. Albumina)
. Alterazione dei lipidi
. Diminuzione vitamine e oligoelementi (zinco, magnesio ecc.)
. Diminuzione della funzionalità tiroidea
. Alterazione della funzionalità renale (disidratazione)
. Diminuzione ormoni sessuali
DANNI CAUSATI DA VOMITO E ABUSO DI LASSATIVI
. Cavo orale: carie dentaria, ipertrofia ghiandole salivari, cheilosi
. Mediastino: pneumomediastino
. Esofago e stomaco: dispepsia, disfagia, esofagite, gastrite, stenosi, ulcera, rottura, ernia iatale, ematemesi
. Intestino: diarrea, stipsi
. Polmoni: polmonite ab ingestis
. Cuore: aritmie (ipopotassemia)
. Reni: danno tubulare da ipopotassemia
. Alterazioni dell'equilibrio idro-elettrolitico e acido-base
MECCANISMI DI ADATTAMENTO
L'organismo, per far fronte al deficit di nutrienti, mette in atto una serie di meccanismi per risparmiare energia e per sopperire alle carenze utilizzando le proprie riserve, finchè disponibili:
. Utilizzo delle riserve proteiche (spt. Muscolari) per la gluconeogenesi
. Riduzione del metabolismo basale
. Ipotermia
. Utilizzo delle riserve adipose
. Amenorrea

(risponde la dott.ssa Camilla Ponti)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

News Letters