Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Bulimia... (161821)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 182 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Loredana, 16

 

Gentile Dottore,
salve, sono una ragazza di 16 anni. Volevo solo raccontarle qualcosa di quello che sto passando da ben 1 anno: è cominciato tutto circa un anno fa, ero incosciente quando lo facevo, cioè non mi rendevo conto di quello che facevo. Mangiavo qualcosa di dolce, sia che ero a scuola o a casa e subito andavo a vomitare, ma mi succedeva raramente.
In seguito, con l'arrivo dell'estate, la depressione è aumentata e e così anche il malessere. Vomitavo dalla mattina alla sera, una sera sono svenuta, ma nonostante ciò non ho avuto il coraggio di dirlo a nessuno dei miei genitori. Poi un giorno ho deciso di smetterla. Così fu, anche se raramente mi capitava di vomitare ancora; attualmente la situazione è che almeno 1 volta a settimana mi succede.
Aiuto cosa dovrei fare mi sento in colpa. Ho bisogno d'aiuto grazie! arrivederci..

Cara Loredana,
nella sua mail scrive che ha cominciato a vomitare poi in secondo momento che la depressione è aumentata e ha vomitato di più. Vorrei sapere cosa inende per deressione e vorrei capire anche se il vomito è avvenuto prima o dopo i primi sintomi. Questo ci aiuterebbe a capire meglio qual è la prima cosa da affrontare. Infatti a volte il vomito può essere causato da un disturbo alimentare, altre essere la conseguenza di uno stato d'umore alterato altre ancora invece può verificarsi che il vomito e la depressione siano conseguenza di uno stesso problema.
Quello che le consiglio è come prima cosa di parlarne apertamente con i suoi familiari e chiedere una visita dal medico di base che saprà indicarle un terapeuta per la valuatazione del suo problema.
Quello che mi sento di consigliarle è non trascurare questi sintomi.
Saluti, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott. Mirko Dai Prà)

Pubblicato in data 27/06/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

News Letters

0
condivisioni