Pubblicità

Bulimia (16197)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 82 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marta, 23 anni

Mi chiamo Marta, sono toscana e da qualche tempo insorgono dei momenti (una volta al giorno più o meno) dove non riesco a controllare assolutamante quello che mangio. parto con un cioccolatino e dopo mezz'ora mi sono mangiata l'impossibile.
Spesso mi provoco il vomito, spesso vomito spontaneamante anche perchè sono celiaca, e quasi sempre, mi abbuffo di cibi contenenti glutine.
i miei genitori sono separati, vivo con mia madre alla quale so nacsondere bene i miei problemi.
la cosa che mi spaventa è che non riesco a controllare questi attacchi e dopo sento un senso di colpa incredibile. Grazie

Cara Marta, scusa il ritardo nella risposta, la responsabilità è totalmente mia. Per quanto riguarda il tuo disturbo io ti consiglierei di fissare subito un appuntamento in ospedale presso un centro di terapia dei disturbi alimentari. Ti consiglio di farlo al più presto perchè meno tempo passa dall'insorgenza e più velocemente potrai stare bene. Non lasciare che questa abitudine si radichi come soluzione nei momenti di difficoltà, le strategie per risolvere i problemi sono altre, e sono costruttive e creative. Questo invece è un modo per farli ingigantire.

( risponde la dott.ssa Camilla Ponti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di dipendenze ed abusi per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

News Letters

0
condivisioni