Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Bulimia (28)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 152 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elena 29 anni, 23.11.2002

Buongiorno, mio marito, che ha 38 anni, ha preso il vizio di mangiare, abbuffarsi e poi vomitare tutto, questo ultimamente è diventato un'abitudine, se prima lo faceva una volta ogni tanto ora lo fa tutti i giorni.
Pesava 80 Kg e siccome è un "malato" per lo sport, avevo deciso che doveva dimagrire, ha perso 22Kg ora ne pesa 58Kg, ma si vede sempre grasso, e io non riesco a fargli capire che sta sbagliando nel suo comportamento, come posso fare? Grazie

Cara Elena, non credo che tuo marito stia “sbagliando” ma piuttosto che soffra di un disturbo del comportamento alimentare, in modo piuttosto chiaro, da quanto dici.
Se è così, non si tratta di errori di comportamento, ma di disturbo di ordine psicologico.
Credo che per aiutarlo sia importante che lui possa capire questo, che c’è qualcosa che deve affrontare sul piano psichico, che ha a che fare con l’idea che ha di se stesso e con la “maschera” che indossa, con i propri sentimenti di inferiorità ed il tentativo di combatterli inseguendo un modello di perfezione che costantemente si allontana.
Se ne hai voglia vai a dare un’occhiata all’archivio delle domande di psiconline, e cerca quelle che riguardano la bulimia. Oppure, se non l’hai già fatto, leggi gli articoli sui disturbi del comportamento alimentare, sempre sul sito. Lì potrai trovare molte informazioni e forse anche capire quale sia, per te, il comportamento migliore da tenere con tuo marito.
Il consiglio che io posso darti è di non focalizzarti, nei discorsi con lui, sul sintomo (il comportamento alimentare) ma sul disagio interno che lo provoca.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori ...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

News Letters

0
condivisioni