Pubblicità

Bulimia (28101998)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 255 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Martina, 17 anni (28.10.99)

Gentilissimi dottori,
ho veramente bisogno di aiuto:soffro di bulimia da circa 3 anni ormai sono arrivata ad uno stadio veramente serio da cui sola non riesco ad uscire nonostante i molti tentativi.
Nessuno sa nulla e io non voglioche nessuno lo sappia.
Ma io VOGLIO guarire!Ho paura che il mio cuore prima o poi smetta di battere.
Non sono grassa(peso 50 kg per 1,65 m)ed anche se i miei genitori durante l'adolescienza mi hanno fatto pesare le trasformazioni del mio corpo, inducendomi ad avere problemi con il cibo, io credo che il vero motivo del mio male sia un'altro.
2 anni fa sono uscita con un ragazzo che io ho lasciato dopo 7 mesi nonostante gli volessi ancora bene; io avrei voluto rimanere in buoni rapporti,ma lui il giorno stesso si e' tagliato le vene rimanendovivo per miracolo.
Da allora continuo a torturarmi ormai non essendo piu' in grado di smettere.
Prendo anche dei lassativi perche' ho problemi intestinali ma le quantita'credo siano esagerate e dunque peggiorino le cose,il fatto e'che mi devo sempre sentire vuota, a dir la verita' non lo so spiegare neppure io il perche'.
Quello che chiedo a voi sono dei consigli.Io vorrei andare da uno psicologo ma senza che nessuno lo sappia, come posso fare?
Costano molto,vero?
Vi prego aiutatemi!

Il tuo malessere, che tu definisci bulimia ma che potrebbe anche non esserlo, va senz'altro analizzato da uno specialista. Perchè ritieni che nessuno debba sapere che vai da uno psicologo? Comunque, presso la tua asl di appartenenza esiste sicuramente un consultorio a cui puoi rivolgerti per cominciare.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

Longininfismo

Carattere degli organi sessuali femminili determinato da un grande sviluppo delle piccole labbra (o ninfe), le quali protendono all’esterno delle grandi labbra ...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

News Letters

0
condivisioni