Pubblicità

bulimia (43179)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 178 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Angela, 21anni (12.9.2001)

E' ormai un anno che il cibo è diventata un'ossessione.La mia situazione famigliare e serena e ormai da nova mesi lavoro come impiegata in un'azienda.Ho avuto un solo ragazzo nella mia vita con cui un anno fa ho perso la verginità(valore per me importantissimo)dopo di che sono stata lasciata.Ma da ancora prima di rimanere sola ho iniziato mille diete,una dopo l'altra e inizialmente aiutavo la mia poca volontà con il vomitare saltuariamente,e da quel momento in poi le alternanze di periodi di digiuno a periodi di vomito provocato sono stati parte centrale degli spazi di vita che lasciavo liberi da frenesie,sport e attività sempre presenti nella mia giornata (programmata nei minimi dettagli).
Finche'sono finita all'ospedale per una rottura di vasi capillari nello stomaco.Tornata a casa( con oggi 22 giorni)mi sono imposta una vita normale mangiando e non vomitando ma piango ad ogni pasto per il nervoso che non viene più scaricato in nessun modo.Sto Malissimo.Vorrei eliminare questo demone che si è impossesato di me.

Non ci sono alternative, deve iniziare immediatamente una psicoterapia. Da sola non può farcela. Intanto può cominciare a leggere il testo "Alle mie pazienti dico" di Riccardo Dalle Grave, ed. Positive Press

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Resilienza

Quando parliamo di resilienza ci riferiamo alla quella capacità di far fronte in modo positivo a degli eventi traumatici riorganizzando positivamente la ...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

News Letters

0
condivisioni