Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

bulimia (46373)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 94 volte

Veronica, 16anni (11.12.2001)

Sono una ragazza, studio, faccio danza classica, la mia è una famiglia che non definirei "modello" ma ci si vive tuttosommato...l'anno scorso soffrivo di anoressia,non ho mai vomitato semplicemente mangiavo il minimo indispensabile...Poi verso febbraio ho iniziato a mangiare di nascosto o dopo i pasti progressivamente sempre di più fino ad arrivare alle abbuffate vere e proprie..l'unico risultato era quello di sentirmi alla fine una "schifezza" di ragazza...nonostante tutto pero ho saputo tenere il mio peso sottocontrollo. Solo che alla fine di quest'estate, che devo dire era molto che non stavo + così tanto bene psicologicamente,mi sono ritrovata con 4-5 chili "di troppo" (dal mio punto di vista naturalmente).Ho cercato con tutta me stessa di riperderli almeno in parte ma non cisono riuscita anzi, queste mie abbuffate che intanto non hanno mai cessato di verificarsi, mi hanno fatta aumentare di altri 2 chili!!Fisicamente sono normopeso ora ma per me sono obesa!!il fatto è che io proprio non riesco +a vivere piango spesso, sono irritabile e nervosa,...sono depressa.mi rendo conto della mia situazione, non riesco a fare nulla però.alterno le abbuffate a digiuni...NON CE LA FACCIO PIù AIUTO chiedo solo aiuto

Cara Veronica, è prezioso che una ragazza come te stia chiedendo aiuto. L'alternarsi dell'anoressia, di cui soffrivi l'anno scorso, con le abbuffate dice qualcosa di significativo che ti riguarda. C'è un mantenere tutto il peso sotto controllo salvo, poi, sentirti in colpa quando ti abbuffi. Può darsi che questo si risolva rapidamente, come un periodo che può capitare a qualsiasi ragazza. Può darsi sia bene, per te, saperne un po' di più. In tal caso ti consiglio di leggere un libro di Fabiola De Clercq: "Tutto il pane del mondo" è il più bello! Potresti contattare la sede dell'ABA più vicina al luogo dove vivi con la tua famiglia o dove studi: c'è anche un sito dell'ABA (Ass. per Bulimia e Anoressia).

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

News Letters