Pubblicità

Bulimia (50911)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 232 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Annalisa, 28 anni, 24.06.02

Continuo a ripetermi che quello che mi succede ogni tanto (mangiare a dismisura e provocare il vomito subito dopo) da sei mesi a questa parte, è sotto il mio totale controllo e che in qualsiasi momento posso decidere di rompere questa dipendenza ... invece, mi ritrovo a scrivervi perchè mi sto rendendo conto che quando sono sola a casa, e ho gli attacchi di fame, non riesco a controllarli, mangio di tutto, fino a stare male, per poi rimettere .... Ho paura per la mia salute, anche perchè da un po' di tempo inizio a vomitare anche sangue ... Penso di aver bisogno di aiuto ... il malessere interiore diventa sempre più forte, il senso di disagio con me stessa e quando sono con altre persone incalza ... Vi prego di rispondermi.

E' vero, lei ha bisogno d'aiuto e, in relazione a ciò, è senz'altro molto importante che se ne stia rendendo conto. Intanto la prima cosa da fare è recarsi dal suo medico per capire come mai il sangue quando vomita. Se teme che possa coinvolgere la sua famiglia, si ricordi che il medico è tenuto al segreto professionale, inoltre lei è maggiorenne e può decidere da sola se farlo o meno. Il passo successivo è intraprendere un percorso terapeutico che possa aiutarla a comprendere quello che sta vivendo e il modo per affrontarlo. Le suggerisco per la psicoterapia un terapeuta ad orientamento cognitivo-comportamentale. In questo tipo di problematiche è considerato l'approccio tramite il quale si raggiungono maggiori risultati.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

News Letters

0
condivisioni