Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Bulimia e rapporto di coppia (001854)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 1179 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Aral, 28 anni

Salve, vi ringrazio anticipatamente per la risposta che mi darete. Il problema è il seguente: mi sono da poco lasciato con una ragazza. Riflettendo sul perchè è finita, sono giunto alla conclusione che forse il tutto è ricollegabile al suo problema di bulimia. Lei dice che non ne soffriva più, ma ho notato che aveva comunque influenzato il suo carattere, perchè quando si parlava di dieta o di fare ginnastica, evitava l'argomento. Purtroppo, il suo ambiente familiare non l'aiuta. Infatti frequentando assiduamente casa sua mi sono ingrassato per le abbuffate che si facevano ogni qualvolta che andavo o a pranzo o cena. Per questo 1 anno fa decisi di mettermi a dieta, però credo di aver commesso lo sbaglio di coinvolgere lei, visto che si era ingrassata. I primi tempi che stavamo insieme mi confido che la sua paura era quella di fare una dieta perchè aveva timore che potesse riprendere con i comportamenti compensatori.Ai miei stimoli, credo però che lei abbia reagito mettendosi sulla difesinva e quindi ha cercato di allontanarmi trovando alla fine il modo per farsi lasciare, trattandomi male evidenziando solo i miei difetti ecc. Ed io inconscio ho fatto il suo gioco per cui il nostro rapporto si è a poco a poco spento. Per cui, ci siamo lasciati e la sua spiegazione è che non eravamo fatti l'uno per l'altro come a giustificare il vero perchè.
Ora però, ripensando ai suoi comportamenti al suo passato e a come cercava di fuggire dall'argomento dieta, sto soffrendo perchè non so come poterla riconquistare o quanto meno aiutarla. E' accaduto poi una situazione particolare, dopo che ci siamo lasciati, sono andata a trovarla a casa sua e lei non ha resistito alle mie avance e abbiamo fatto l'amore, lei mi ha detto che era solo sesso. Quindi, mi domando se anche questo è un ulteriore sintomo del suo problema. Non so che fare. La mia domanda è: devo parlarle e cercare di farle capire che deve affrontare prima o poi il problema o lasciar perdere tutto, anche perchè temo di perderla del tutto. Grazie mille.

Gentile Aral, forse e' il caso di lasciar sbollire la cosa, se i sintomi della sua ex sono tali, non deve essere stato facile per lei gestire questo vostro rapporto e lasciarvi o meglio farsi lasciare. A questo punto cerchi di mettere da parte quelle che sono le sue esigenze e pensi al benessere di questa persona, forse in questo momento una pausa e' quello che ci vuole per entrambi per cercare di vedere la situazione in modo piu' distaccato. Dopodiche' se riuscierete entrambi e sopratutto la sua ex, a superare la cosa non e' escluso che vi potrete riavvicinare in modo piu' sano.

( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusi...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di un...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters

0
condivisioni