Pubblicità

cattiva alimentazione (43217)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 136 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonima,20anni (13.9.2001)

Sono una ragazza di vent'anni,con una vita poco facile.L'ambiente familiare in cui vivo è tutt'altro che sereno,non ho mai trascorso un solo giorno della mia vita ,senza sentire i miei litigare o dirsi le piu' grandi cattiverie.NON mi sono mai sentita una ragazza normale,e questo ha sempre compromesso ogni tipo di rapporto con gli altri.Vivo in un mondo fatto da me,e dalla mia disperazione.Tutti imiei fallimenti mi rendono nervosa e triste contemporaneamente.Questo stato d'animo scatena in ogni momento ,della giornata,attacchi di fame.Insomma nei momenti difficili cerco consolazione nel cibo.Cerco continuamente di riempire,in questo modo dei vuoti che non sono nel mio stomaco,ma nell'anima.La mia domanda è questa:si tratta di un vero e proprio disturbo alimentare?C'è qualche farmaco che potrei assumere?vi prego aiutatemi,nessuno capisce che è un qualcosa piu' forte di me,e tuti pensano che io debba semplicemente mettermi a dieta!Se solo fosse cosi facile,gia' ci sono io a farmi schifo per la mia linea!!vi ringrazio...

Non ho elementi sufficienti per comprendere se si tratta di un disturbo dell'alimentazione e, in ogni caso non è professionale fare diagnosi telematiche. Sicuramente, come lei dice non ha avuto una vita serena, ma oggi serve a poco continuare a pensare in questi termini. Oggi, solo lei può modificare la sua vita cercando di darle un senso. Se in questo può esserle d'aiuto una psicoterapia, non è sempre facile farcela da soli, non abbia remore o paura e soprattutto non se ne vergogni.
Cominci a leggere il testo "Alle mie pazienti dico" di Riccardo Dalle Grave" ed. Positive Press e lo faccia leggere anche a chi le dice che in fondo si tratta solo di fare una semplice dieta. Coraggio e Auguri!

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

News Letters

0
condivisioni