Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Crisi isteriche? (50803)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 210 volte

Prozac 80, 22 anni, 17.06.02

Da quando ho iniziato ad assumere il prozac a causa della mia bulimia ho spesso delle crisi isteriche, attimi di vera follia in cui potrei distruggere qualsiasi cosa incontri,o addirittura me stessa.Sono stanca di vedere il mio ragazzo disperato nel tentare di calmarmi,lui è arrivato a legarmi la mani (con le sue)finchè non mi calmo.Le crisi sono spesso durature, provocate anche da sciocchezze, e sono a dir poco un incubo per entrambi.Possibile che tutto dipenda dal prozac?Possibile che devo considerare la mia vita distrutta a causa di un farmaco che, a detta dei medici, dovrebbe salvarmela?Il tutto non si limita a questo, ma devo aggiungere che da un po' di tempo sono diventata eccessivamente insicura, al punto che non riesco più a stare in compagnia di nessuno, tendo alla solitudine (una volta ero molto vivace)e penso spesso alla morte, per non parlare degli incubi atroci che faccio la notte(gente sgozzata, squartata, organi umani che mi vengono lanciati addosso). Aiuto! e vi prego, perdonate lo sfogo. GRAZIE!

L'unico aiuto che posso darle è suggerirle di parlare con lo psichiatra che le ha prescritto il prozac, forse occorre rivedere la cura farmacologica, poi, di intraprendere una psicoterapia. Solo indagando su suoi vissuti, su se stessa, quindi, potrà effettivamente comprendere il senso di quanto le sta accadendo. Se si aspettava una risposta immediata al suo malessere, mi dispiace averla delusa ma non esistono risposte del genere. Occorrono tempo, pazienza e impegno per comprendere i meccanismi, i significati e le emoziopni che soggiacciono

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

News Letters