Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi alimentari (006811)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 75 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paola, 33 anni

Credo ormai di avere dei problemi, pensavo di non rientrare nella cerchia delle persone con disturbi alimentari. Quello che mi capita è davvero strano, sono altra 1.68 e peso 64 kg e in questo momento darei chissà cosa per perdere almeno 5 chilogrammi.
Ormai stà diventando un ossessione l'aumento di peso, nel senso che faccio delle diete con basso contenuto calorico (1200 al giorno massimo) e durano mediamente una settimana... dopo di chè mi viene un senso irrefrenabile di mangiare di tutto e di più specie i dolci.... e non riesco a frenarmi inghiottisco di tutto, dopo di che mi sento terribilmente in colpa e allora successivamente vomito ma quello che tiro fuori mi rendo conto essere sempre meno rispetto a quello che ingerisco.
Cosa devo fare?


Cara Paola, non specifichi da quanto tempo soffri di questo disturbo compulsivo, comunque il regime alimentare ipocalorico autoprescritto non mi sembra una buona idea. Soprattutto perchè dura una settimana ed è regolarmente seguito da abbuffate.
Non pensi che ci sia qualcosa che non va proprio nella dieta se poi senti un bisogno così forte di compensare? Forse il vomito non è una soluzione all'aver ingerito troppo cibo.... Mi permetto di consigliarti di chiedere il parere di un medico dietologo che ti spieghi di quali cibi deve essere composta una dieta ipocalorica, perchè non sopraggiungano questi attacchi di fame di dolce.
Poi, come consiglio sempre, sarebbe utile e forse indispensabile farsi aiutare a comprendere le dinamiche profonde alla base di un comportamento alimentare così disfunzionale, cioè capire perchè hai un bisogno così imperante di controllare quello che mangi e vomiti.
Il bisogno di controllo riguarda di solito il campo affettivo- emotivo.
E di solito quando si vive una situazione di scarsa padronanza della propria vita emotiva si cerca di trovare sicurezza altrove, le donne frequentemente la cercano concentrandosi sull'aspetto fisico, sul peso, sul cibo. Questo sta accadendo sempre più spesso anche agli uomini.
Forse, mi viene da dire, si potrebbe cercare insieme una soluzione, magari cercando di comunicare meglio i propri desideri..... Un bacio

( risponde la dott.ssa Camilla Ponti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

News Letters