Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi alimentari (079769)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 81 volte

Daniele, 22 anni

Buonasera. Vengo a chiedervi un consiglio (tanto prezioso quanto sperato) riguardo ad un pericoloso disturbo alimentare della mia ragazza.Il soggetto in questione è di sesso femminile, età 18 anni.Premesso che a conoscenza di questo suo disturbo sono io (e da poco tempo anche la madre, dopo averla convinta a parlargliene).Dura ormai da quasi tre anni..dopo quasi ogni pasto in famiglia, sente la necessità di dover rimettere tutto..e vomita.Dico in famiglia perchè questo accade solo quando è a casa sua; quando è fuori con me, con amici o altro non ha problemi.Quando poi è sotto stress per la scuola, il disturbo si fa molto più acuto.Da piccola mi diceva che era un po' robusta, e sua madre un giorno facendoglielo notare involontariamente deve aver scatenato questa sua violenta reazione.Prima di qualche tempo mi diceva che voleva combattere con tutte le sue forze per uscirne..ultimamente mi dice che c'ha rinunciato..è più forte di lei e prova quasi piacere dicendomi che si sta autodistruggendo.La cosa mi fa arrabbiare non poco..e poi anche lei ci rimane male..Le ho consigliato di chiedere aiuto a uno specialista, ma finora non l'ha ancora fatto. M'ha promesso che appena dopo le vacanze natalizie prenderà un appuntamento.
Vengo dunque a chiedere: Come mi devo comportare? La cosa ultimamante fa più male a me che non a lei.S'è rassegnata..Non so come reagire..che dirle..Mi chiedo se un giorno questa cosa si risolverà in bene..Ansioso e fiducioso in una vostra risposta, porgo i più cordiali saluti e Auguri di Buon Natale, ringraziando anche per il servizio di pubblica.

Quando per lungo tempo si instaurano delle risposte fisiologiche che provocano disturbi nella sfera alimentare, probabilmente legate a problematiche affettive, è necessario ricorrere a uno specialista per ricercare possibili soluzioni. Quindi è giusto il tuo consiglio di chiedere aiuto.
Nel frattempo, che cosa si può fare? Prova ad ascoltarla e comprenderla nelle sue problematiche in modo che si renda più consapevole dei motivi di tensione che la portano ad avere squilibri in campo alimentare.Occorre avere fiducia e speranza, il problema si può risolvere. Il tuo atteggiamento di disponibilità e di apertura al dialogo possono già costituire una buona risposta alla situazione problematica.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

La Serotonina

La serotonina (5-HT) è una triptamina, neurotrasmettitore monoaminico sintetizzato nei neuroni serotoninergici nel sistema nervoso centrale, nonché nelle cellul...

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters