Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi alimentari (100232)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 45 volte

Giovanna 25

Sono una ragazza di 25 anni che conduce una vita apparentemente perfetta: sono prossima alla laurea, ho una famiglia che mi ama e poche ma fidate amicizie. Ho detto "apparentemente" perfetta xkè in passato,precisamente all'età di 16-17 anni ero parecchio in sovrappeso. Premetto che non sono mai stata magra e ho sempre avuto qualche chilo di troppo. Pertanto, consigliata dal mio medico di fiducia, sono dovuta ricorrere all'aiuto di una dietologa e, grazie al suo aiuto, sono riuscita in 7mesi a perdere 27chili. Da allora sono passati più di 7anni e devo dire che sono riuscita da sola a mantenere il mio peso forma, e questo è stato per me motivo di grande soddisfazione. Devo anche dire però che, nonostante i risultati conseguiti, ogni tanto, quando attraverso periodi di stress o nervosismo eccessivo, nn riesco a controllarmi e mi lascio andare ad abbuffate di dolci o schifezze varie, che, al momento mi rasserenano e mi calmano, per poi però lasciarmi estremamente insoddisfatta e piena di sensi di colpa e spingermi a rimediare al "danno" arrecato al mio corpo mangiando solo verdura cotta e frutta il giorno dopo. Questi attacchi, ripeto, non mi capitano tutti giorni, ma saltuariamente. Vorrei chiedere il parere di un esperto in proposito e chiedergli se ritiene che io soffra di disturbi bulimici. Confido in una vostra risposta. Grazie anticipatamente.

Cara Giovanna, perchè non corri subito ai ripari, come hai già brillantemente fatto in passato, e chiedi aiuto ad un esperto? Via mail noi possiamo fare poco. Prendi un appuntamento con uno psicologo di un cps di tua zona. Spiega il problema e lui ti consiglierà la strada migliore da percorrere prima che questo disturbo diventi più grande. Il dietologo a volte non è sufficiente, bisogna capire quali sono i motivi alla base di questo bisogno di mangiare "schifezze". Forse punirti o punire qualcun altro? Prima lo capisci prima smetterai di farti del male.

(risponde la dott.ssa Camilla Ponti)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Disturbi Alimentari per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

News Letters