Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi alimentari (115877)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 91 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Astrid 24

Buongiorno dottoressa, sono una persona sensibile ma molto positiva e che cerca sempre di risolvere i problemi piuttosto che piangersi addosso. Da circa un anno e mezzo a questa parte (varie delusioni amorose e strappo di un tendine che mi ha costretto all'immobilità) però non riesco a risolvere il problema legato allo sfogo di emozioni sul cibo. Soprattutto la sera (fino alle 18 circa sono me stessa) mi prende una sorta di nervosismo, smania, voglia di lasciarmi andare che non mi faccio nessuno scrupolo ad annientare con nutella e affini. Mi sono resa conto che un po' tutte le persone sensibili hanno a volte dei periodi in cui si appoggiano a qualcosa (cibo, fumo, alcool) o a qualcuno per uno stato di malessere temporaneo; purtroppo per me questo stato è ormai una costante interrotta solo da brevi momenti di equilibrio. Ho deciso di scriverle perchè tutto ciò non deve più continuare. Vorrei capire il problema e risolverlo, dato che sta seriamente minando la mia vita, il mio rapporto con me stessa e con gli altri. Ho sempre avuto una vita attiva, piena di interessi, amici e felicità. E fino all'anno scorso avevo anche un bel fisico atletico. Ora sono più arrendevole, coltivo meno interessi e sono ingrassata una decina di chili (e continuo a farlo). Cosa posso fare per uscire dal tunnel?

Cara Astrid, il modo in cui hai vissuto le varie delusioni amorose e la malattia, che ti ha costretto all'immobilità, ha contribuito a determinare un passaggio: prima vivevi te stessa come più attiva e piena di interessi, ora avverti una situazione di vuoto ed arrendevolezza. Io non credo che il tuo problema principale sia il semplice rapporto col cibo, quanto piuttosto la mancanza di controllo sulle tue emozioni, che si traduce con l'ingestione irrefrenabile di cibo quando sei più nervosa. La situazione dolorosa che vivi può avere soluzione: sarebbe opportuno che tu ti facessi seguire da uno specialista, con cui poter intraprendere un percorso per esplorare e capire i tuoi stati emotivi e i legami tra i comportamenti impulsivi legati al cibo, e le delusioni che tu hai provato nei legami affettivi: quali sono stati i sentimenti provati, in che modo ti sei sentita protagonista nei rapporti che hai vissuto. Sarebbe opportuno capire il significato che ha per te la sera ed il tuo senso di vuoto: cosa succede alle 18 di sera, quali sono i legami tra i tuoi stati emotivi e quel determinato momento. Cara Astrid, la tua motivazione e la voglia di stare bene sono degli strumenti forti che ti aiuteranno nel percorso da intraprendere. Un abbraccio e riscrivimi, se ti va.

(risponde la Dott.ssa Maria Rosaria Infante)

Pubblicato in data 01/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di crescita personale per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Infedeltà (1528369634858)

Lap84, 34     Sono sposata con mio marito da 5 anni, e nell'ultimo periodo è nato in me il dubbio che possa essermi infedele... ...

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Suicidio (1529267882787)

chopperozzi15, 14     voglio tentare il suicidio entro il 20 ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

News Letters

0
condivisioni