Pubblicità

Disturbi alimentari (155771)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 374 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessia , 23

 

Gentile Dottore,
sono una ragazza di 23 anni e penso di avere un problema con il cibo. Almeno una volta a settimana mi abbuffo senza poi cercare di espellere in alcun modo il cibo ingurgitato.
Sono normopeso, però ho un brutto rapporto con l'alimentazione: cerco di controllare tutto ciò che mangio, peso gli alimenti etc. Appena però esco dal "programma", dal mio schema e mangio qualcosa di diverso....tolgo i freni inibitori ed ingurgito di tutto anche quello che non mi piace anche quando non ci riseco più, come se volessi punirmi per non essere riuscita a seguire il mio programma.

Cara Alessia,
Da quanto scrivi non ti posso dire molto, sembra tuttavia che tu abbia una distorsione cognitiva chiamata "pensiero dicotomico" ovvero un modo di pensare che organizza il pesiero in o tutto o niente ecco che ogni divagazione dallo schema ti provoca una cognizione di perdita di controllo, a questo punto avendo perso il controllo ti senti persa e continui con il comportamento di abbuffata.
Questo è un meccanismo tipico del disturbo alimentare ma sembra essere all'inizio quindi puoi agire.
Ti consiglio di leggere il mio articolo sui disturbi del comportamento alimentare e troverai il tuo comportamento. Segui questo link https://mirkodaipra.altervista.org/blog/disturbi-del-comportamento-alimentare/
Saluti, Mirko

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 07/01/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Psicologo Faber

Lo psicologo non è solo quello che cura ma, in senso più ampio, è interessato al benessere e alla crescita tanto delle singole persone quanto delle comunità. Co...

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le parole della Psicologia

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

News Letters

0
condivisioni