Pubblicità

Disturbi alimentari (155771)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 473 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessia , 23

 

Gentile Dottore,
sono una ragazza di 23 anni e penso di avere un problema con il cibo. Almeno una volta a settimana mi abbuffo senza poi cercare di espellere in alcun modo il cibo ingurgitato.
Sono normopeso, però ho un brutto rapporto con l'alimentazione: cerco di controllare tutto ciò che mangio, peso gli alimenti etc. Appena però esco dal "programma", dal mio schema e mangio qualcosa di diverso....tolgo i freni inibitori ed ingurgito di tutto anche quello che non mi piace anche quando non ci riseco più, come se volessi punirmi per non essere riuscita a seguire il mio programma.

Cara Alessia,
Da quanto scrivi non ti posso dire molto, sembra tuttavia che tu abbia una distorsione cognitiva chiamata "pensiero dicotomico" ovvero un modo di pensare che organizza il pesiero in o tutto o niente ecco che ogni divagazione dallo schema ti provoca una cognizione di perdita di controllo, a questo punto avendo perso il controllo ti senti persa e continui con il comportamento di abbuffata.
Questo è un meccanismo tipico del disturbo alimentare ma sembra essere all'inizio quindi puoi agire.
Ti consiglio di leggere il mio articolo sui disturbi del comportamento alimentare e troverai il tuo comportamento. Segui questo link https://mirkodaipra.altervista.org/blog/disturbi-del-comportamento-alimentare/
Saluti, Mirko

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 07/01/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficolta' a dimenticare [159…

Alidra82, 38 anni Gentili dottoriIl mio problema puo' sembrare molto banale, ma e' un problema che limita molto la mia vita e da cui non riesco a liberarmi...

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

Ansia

L’ansia è una sensazione soggettiva caratterizzata da un senso spiacevole di apprensione e preoccupazione spesso accompagnata da sintomi fisici di tipo autonomi...

Temperamento

La psicologia definisce temperamento “L’insieme di disposizioni comportamentali presenti sin dalla nascita le cui caratteristiche definiscono le differenze indi...

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

News Letters

0
condivisioni