Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi alimentari (155771)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 188 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessia , 23

 

Gentile Dottore,
sono una ragazza di 23 anni e penso di avere un problema con il cibo. Almeno una volta a settimana mi abbuffo senza poi cercare di espellere in alcun modo il cibo ingurgitato.
Sono normopeso, però ho un brutto rapporto con l'alimentazione: cerco di controllare tutto ciò che mangio, peso gli alimenti etc. Appena però esco dal "programma", dal mio schema e mangio qualcosa di diverso....tolgo i freni inibitori ed ingurgito di tutto anche quello che non mi piace anche quando non ci riseco più, come se volessi punirmi per non essere riuscita a seguire il mio programma.

Cara Alessia,
Da quanto scrivi non ti posso dire molto, sembra tuttavia che tu abbia una distorsione cognitiva chiamata "pensiero dicotomico" ovvero un modo di pensare che organizza il pesiero in o tutto o niente ecco che ogni divagazione dallo schema ti provoca una cognizione di perdita di controllo, a questo punto avendo perso il controllo ti senti persa e continui con il comportamento di abbuffata.
Questo è un meccanismo tipico del disturbo alimentare ma sembra essere all'inizio quindi puoi agire.
Ti consiglio di leggere il mio articolo sui disturbi del comportamento alimentare e troverai il tuo comportamento. Segui questo link http://mirkodaipra.altervista.org/blog/disturbi-del-comportamento-alimentare/
Saluti, Mirko

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 07/01/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

News Letters

0
condivisioni