Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi alimentari (155771)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 150 volte


Alessia , 23

 

Gentile Dottore,
sono una ragazza di 23 anni e penso di avere un problema con il cibo. Almeno una volta a settimana mi abbuffo senza poi cercare di espellere in alcun modo il cibo ingurgitato.
Sono normopeso, però ho un brutto rapporto con l'alimentazione: cerco di controllare tutto ciò che mangio, peso gli alimenti etc. Appena però esco dal "programma", dal mio schema e mangio qualcosa di diverso....tolgo i freni inibitori ed ingurgito di tutto anche quello che non mi piace anche quando non ci riseco più, come se volessi punirmi per non essere riuscita a seguire il mio programma.

Cara Alessia,
Da quanto scrivi non ti posso dire molto, sembra tuttavia che tu abbia una distorsione cognitiva chiamata "pensiero dicotomico" ovvero un modo di pensare che organizza il pesiero in o tutto o niente ecco che ogni divagazione dallo schema ti provoca una cognizione di perdita di controllo, a questo punto avendo perso il controllo ti senti persa e continui con il comportamento di abbuffata.
Questo è un meccanismo tipico del disturbo alimentare ma sembra essere all'inizio quindi puoi agire.
Ti consiglio di leggere il mio articolo sui disturbi del comportamento alimentare e troverai il tuo comportamento. Segui questo link http://mirkodaipra.altervista.org/blog/disturbi-del-comportamento-alimentare/
Saluti, Mirko

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 07/01/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una conc...

Imago

Termine, introdotto da Jung, che designa il prototipo inconscio elaborato a partire dalle prime relazioni intersoggettive, reali o fantasmatiche, con cui il sog...

News Letters