Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi Alimentari (159146)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 173 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elisa, 35

 

Gentile Dottore,
buongiorno, soffro di disturbi alimentari da molti anni e ho provato a uscirne da sola, ma finora, nonostante tutti i cambiamenti vissuti (matrimonio, figli,...), nulla si è definitivamente messo a posto. Sempre e solo alcune illusioni di "guarigione", poi svanite.
Dall'età di 16 anni circa ho iniziato a mangiare di meno, sempre di meno. Da quella volta non mi sono mai rimessa a posto: mangio poco e in maniera molto scorretta: a pasto non mangio, salto i pranzi e le cene e "beccotto" qualcosa ogni tanto, forse il necessario per la sopravvivenza. Mi sento molto a disagio quando devo partecipare a cene o pranzi e nonostante mi renda conto dell'enorme errore quando mi si para innanzi il cibo è come se il mio io lo rifiutasse completamente e mi blocco.
Non so se questa mia confessione sia sufficiente, ma attendo qualche gentile risposta.
E.B.

Cara Elisa,
quanto mi riferisce è parte della sintomatologia relativa ai disturbi alimentari con restrizione dietetica. Si vede infatti come il disturbo interessi la sfera personale (quando riferisce di essere malata e di aver tentato di uscire esprime la sua consapevolezza per la malattia) e interpersonale (quando riferisce che si sente a disagio alle cene riferisce una limitazione sociale), non solo, se starà attenta osserverà che il disturbo interessa anche la sfera organica (per esempio disturbi del sonno, cambiamenti della pelle, della peluria...).
Tuttavia con queste poche righe non le posso essere maggiormente di aiuto. Le consiglio di prendere contatto con uno Psicoterapeuta ad indirizzo Cognitivo-Comportamentale esperto nei disturbi del comportamento alimentare oppure con un centro che si occupa di tali disturbi (ce ne sono molti in tutta Italia).
La saluto, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 24/04/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Volontà

In psicologia, il concetto di volontà viene concepito, a seconda della scuola di riferimento, come: • Una funzione autonoma, non riconducibile ad altri process...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

News Letters

0
condivisioni